• Banca d’Italia (Dipartimento Informatica) – Laureati magistrali in Economia, Ingegneria, Scienze

5 Tirocini extracurriculari presso il Dipartimento Informatica della Banca d'Italia (ai sensi della DGR 533 del 9 agosto 2017) ESITO PRESELEZIONE

Pubblicato l’8 luglio 2019

Scadenza: 29 luglio 2019

Tipo di Laurea (magistrale): Economics (solo per la proposta 4), ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata, Fisica

:: Esito preselezione sulla base dei Requisiti e dei parametri individuati da Banca d’Italia nel Bando: Voto, Data di Laurea, Età

Obiettivi e contenuti

Le diverse iniziative proposte intendono favorire l’integrazione delle competenze maturate dai tirocinanti nei percorsi di studio universitario con una concreta esperienza presso il Dipartimento Informatica della Banca d’Italia.

La denominazione e le caratteristiche di ciascun progetto formativo sono meglio definite in allegato al presente avviso di selezione (cfr. infra Proposte di tirocinio).

Maggiori informazioni operative e opinioni degli stagisti che hanno collaborato con Banca d’Italia nelle passate edizioni possono essere reperite qui: https://bankit.art/page/internships.

Numero di tirocini e sede di svolgimento

I 5 tirocini si svolgeranno presso il Dipartimento Informatica della Banca d’Italia, Centro Donato Menichella, Largo Guido Carli, 1 – Frascati.

La Banca d’Italia si riserva di non assegnare i tirocini ove la procedura di selezione non consenta di individuare profili coerenti con le finalità delle iniziative e di interrompere anticipatamente gli stage per gravi e giustificati motivi quali, ad esempio, la mancata osservanza da parte degli interessati delle modalità di svolgimento degli stessi.

Durata e periodo di avvio

Le esperienze avranno la durata di 6 mesi e saranno avviate a partire dal mese di ottobre 2019.

Modalità di svolgimento

Le attività di tirocinio saranno svolte tutti i giorni feriali, dal lunedì al venerdì, secondo un’articolazione oraria che sarà concordata con i rispettivi tutor aziendali e che comporterà un impegno giornaliero medio non inferiore alle sei ore.

Agevolazioni

Ai tirocinanti sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione pari a 1.000 (mille) euro lordi mensili, previa verifica del rispetto degli obblighi di assiduità e riservatezza; nei giorni di frequenza, i tirocinanti potranno fruire gratuitamente del servizio di ristorazione nei modi e nelle forme previsti per il personale dell’Istituto.

L’indennità è incompatibile con qualsiasi altro compenso eventualmente percepito dai tirocinanti, anche sotto forma di borse di studio/di ricerca o assegni di dottorato. I candidati assegnatari dei tirocini, pertanto, saranno invitati a rinunciare a tali compensi per il periodo coperto dall’indennità corrisposta dalla Banca.

Requisiti

I requisiti per la partecipazione alla selezione sono i seguenti:

  1. possesso di laurea magistrale nelle discipline indicate in ciascuna proposta (cfr. infra, Proposte di tirocinio), conseguita presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, con punteggio pari ad almeno 105/110;
  2. età inferiore a 28 anni alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature.

Termine per la presentazione delle candidature e documentazione richiesta

Le candidature dovranno essere inviate in un unico file .pdf all’indirizzo email cv@placement.uniroma2.it (indicare nell’oggetto “BDI tirocini Dip Informatica 2019“), a partire dal giorno 9 luglio ed entro la data del 29 luglio 2019, provviste di:

  1. domanda di ammissione alla selezione e dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (INDICARE UNA SOLA PREFERENZA – cfr. allegato BDI_INFO_19_domanda.pdf);
  2. elenco degli esami sostenuti e relativa votazione;
  3. abstract della tesi di laurea di non più di 350 parole;
  4. curriculum vitae con indicazione del livello di conoscenza della lingua inglese e dei principali pacchetti informatici;
  5. copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La documentazione di cui sopra dovrà pervenire in un unico file in formato .pdf.

La Banca d’Italia si riserva di verificare l’effettivo possesso da parte dei candidati dei requisiti e dei titoli dichiarati e di disporre l’esclusione dalla selezione o l’interruzione dello stage nei confronti dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti o titoli.

I tirocini saranno attivati nel rispetto del Regolamento di Ateneo in materia di tirocini extracurriculari in vigore alla data di attivazione degli stessi.

Ai sensi dell’art. 5, comma 8 della DGR 533/17, non sono attivabili tirocini in favore di professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche ovvero riservate alla professione.

Selezione delle candidature

L’Università di Tor Vergata acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati; alla scadenza dell’avviso, provvederà alla verifica del possesso dei requisiti di partecipazione sopra descritti da parte dei candidati.

L’Università provvederà quindi ad ordinare i nominativi dei candidati per voto di laurea decrescente, a parità di quest’ultimo, per data di laurea (dalla più recente alla meno recente) e, in caso di ulteriore parità, per minore età anagrafica.

A seguito di tale preselezione, l’Università trasmetterà alla Banca d’Italia complessivamente n. 15 candidature. Le candidature trasmesse in numero superiore a quello richiesto dalla Banca d’Italia non saranno prese in considerazione ai fini della convocazione al successivo colloquio di selezione.

I candidati preselezionati potranno essere invitati a sostenere un colloquio con una Commissione nominata dalla Banca; il colloquio sarà diretto ad accertare il livello delle competenze necessarie allo svolgimento dello stage e la motivazione allo svolgimento dell’esperienza. Nel corso del colloquio la Commissione valuterà, nell’ordine, i seguenti elementi:

  • l’andamento del colloquio stesso;
  • l’attinenza dell’argomento della tesi di laurea e del percorso universitario svolto con gli obiettivi del progetto formativo prescelto dal candidato;
  • gli eventuali progetti e/o pubblicazioni (paper, tesine, articoli) su argomenti inerenti gli obiettivi dei tirocini;
  • le eventuali ulteriori esperienze professionali e/o di studio attinenti l’argomento dei tirocini.

In esito ai colloqui, la Commissione individuerà i candidati ai quali assegnare i tirocini e definirà un elenco di idonei in ordine di merito – redatto sulla base dei criteri di selezione e dei titoli posseduti – dal quale attingere in caso di rinuncia da parte degli assegnatari, al massimo entro un anno dalla definizione dell’elenco stesso.

I colloqui si terranno presso il Dipartimento Informatica della Banca d’Italia, Largo Guido Carli, 1 – Frascati (RM), nel corso del mese di settembre 2019.

Trattamento dei dati personali

Ai sensi della normativa europea e nazionale in materia di privacy, si informa che i dati forniti dai candidati sono raccolti presso la Banca d’Italia, per le finalità di gestione della selezione e sono trattati anche in forma automatizzata. Il trattamento degli stessi, per coloro che svolgeranno il tirocinio, prosegue per il periodo di svolgimento dello stesso per le finalità inerenti alla gestione del rapporto, sulla base del d.lgs. 30.03.2001, n. 165.

Il conferimento di tali dati è necessario per la valutazione dei requisiti di partecipazione e di selezione. In caso di rifiuto a fornire i dati richiesti la Banca d’Italia procede all’esclusione dalla selezione ovvero non dà avvio al tirocinio.

Le informazioni fornite possono essere comunicate unicamente ad altre amministrazioni pubbliche a fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati ovvero negli altri casi previsti da leggi e regolamenti.

Agli interessati competono il diritto di accesso ai dati personali, nonché gli altri diritti riconosciuti dalla legge, tra i quali sono compresi il diritto di ottenere la rettifica o l’integrazione dei dati, nonché la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di quelli trattati in violazione di legge e il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento.

Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti del Titolare del trattamento –  Banca d’Italia, Servizio Organizzazione, via Nazionale n. 91, Roma, e-mail org.privacy@bancaditalia.it

Potranno essere autorizzati al trattamento dei dati i dipendenti addetti alle Unità che siano stati incaricati, di volta in volta od in via permanente, dell’elaborazione dei dati presenti negli archivi cartacei od informatici della Banca, in relazione alle competenze delle Strutture di base alle quali essi sono assegnati.

Il Responsabile della protezione dei dati, per la Banca d’Italia, è contattabile presso via Nazionale 91, 00184 ROMA, o al seguente indirizzo e-mail: responsabile.protezione.dati@bancaditalia.it.

Per le violazioni della vigente disciplina in materia di privacy è possibile rivolgersi, in qualità di Autorità di controllo, al Garante per la protezione dei dati personali – Piazza di Monte Citorio, n. 121 – Roma.

PROPOSTE DI TIROCINIO

Proposta 1Proposta 2Proposta 3Proposta 4Proposta 5Proposta 6Proposta 7

ORCHESTRAZIONE DI CONTAINER IN AMBIENTE PRIVATE CLOUD

L’iniziativa ha come obiettivo lo studio delle prassi e delle tecnologie per l’esercizio in ambiente enterprise di strumenti e sistemi per l’orchestrazione di microservizi in private cloud, attraverso l’impiego delle piattaforme OpenStack e kubernetes.

Attraverso lo studio e l’utilizzo di quanto realizzato in Banca d’Italia, il tirocinante avrà anzitutto modo di apprendere le competenze di base relative ai concetti del Software Defined Data Center (SDDC), al paradigma cloud e alle tecnologie connesse ai container; successivamente le sue attività si concentreranno sulla comparazione di diverse modalità di utilizzo di kubernetes su ambiente OpenStack, così da produrre come obiettivo finale un processo automatico di configurazione e gestione che ne garantisca la resilienza.

Il tirocinante collaborerà con il team incaricato di seguire gli sviluppi e la gestione dell’SDDC in Banca d’Italia, alternando il lavoro individuale con quello di gruppo.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

Una o più delle seguenti:

  • conoscenza dell’ambiente operativo Linux e dei suoi principali strumenti;
  • conoscenza delle tecnologie impiegate in ambito cloud (OpenStack e kubernetes);
  • competenze sullo sviluppo e gestione di servizi IT in ambienti basati su macchine virtuali e container;
  • sviluppo di capacità di lavoro in gruppo e in autonomia.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Informatica, Ingegneria informatica, ICT and Internet Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica.

Conoscenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza del sistema operativo Linux;
  • nozioni di infrastrutture di server, rete e storage;
  • conoscenza dei sistemi di virtualizzazione (virtual machine e container) in ambiente Linux;
  • capacità di utilizzare risorse in ambiente cloud;
  • conoscenza del cloud management system OpenStack;
  • conoscenza del software Kubernetes.

TECNOLOGIA “R” PER L’ELABORAZIONE DI DATI STATISTICI

L’iniziativa ha l’obiettivo di sviluppare un modello per il supporto alle attività di realizzazione della Rilevazione economica e tecnologica sull’IT nel sistema bancario, condotta annualmente dalla CIPA – Convenzione Interbancaria per l’Automazione (www.cipa.it). Le attività riguarderanno l’innovazione degli strumenti tecnologici attualmente a supporto del processo di elaborazione/analisi dei dati e produzione della reportistica, con particolare riferimento all’adozione di modelli e metodi open (quali l’ambiente R); potranno inoltre essere studiati ulteriori metodi di rilevazione e/o scenari di analisi.

Il tirocinante collaborerà con il team che produce le indagini statistiche, approfondendo l’attuale processo di raccolta e analisi dei dati nonché i metodi adottati per la produzione dei grafici e della reportistica. La sua collaborazione avrà principalmente l’obiettivo di migliorare il processo in essere mediante l’introduzione di strumenti e tecnologie innovative. In particolare, il tirocinante contribuirà alle attività, già avviate dalla Divisione, di migrazione nell’ambiente di programmazione R delle elaborazioni finalizzate all’analisi dei dati e alla produzione dei grafici. Le tecnologie utilizzate in tale ambito sono infatti per la maggior parte di tipo tradizionale e proprietario, basate su strumenti consolidati quali SAS e Excel.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

Una o più delle seguenti:

  • conoscenza di un processo tipico di raccolta e analisi dei dati di tipo statistico sull’ambito IT nel sistema bancario;
  • competenze sulla realizzazione di un progetto di migrazione tecnologica, in ambito statistico, da soluzioni proprietarie a soluzioni open source;
  • competenze sul linguaggio di analisi dei dati R e sulla programmazione a oggetti.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Informatica, Ingegneria informatica, ICT and Internet Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica.

Conoscenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza dei database relazionali (es. Oracle) e degli strumenti di office automation per la reportistica (es. Excel);
  • nozioni di programmazione in un linguaggio di alto livello (es. Python, PHP, Java);
  • conoscenza dei linguaggi R, SAS o altri per l’analisi statistica dei dati;
  • conoscenza di ambienti e librerie per l’analisi dei dati e la produzione di reportistica (preferibilmente SAS e R) nonché conoscenza di librerie (es. D3, Gplot2, Plotly, etc.) per la produzione di grafici.

CHATBOT PER LA FRUIZIONE DI SERVIZI AZIENDALI

L’illusione di interagire con una macchina come se fosse un essere umano è un problema che, seppur formalizzato dal matematico Alan Turing negli anni ‘50, è sempre più di interesse sia per la comunità scientifica sia per aziende di ogni tipo. Colossi come Google, Amazon, Samsung e Microsoft sono attivamente impegnati per fornire soluzioni che facilitano l’interazione uomo-macchina al fine di migliorare la fruizione di ogni genere di servizio.

In questo contesto, chatbot e Virtual Personal Assistant si comportano come dei veri e propri assistenti personali, permettendo di acquistare voli, prenotare il ristorante più vicino, ottenere le previsioni del tempo, gestire gli smart devices di casa o ricevere assistenza tecnica. Le aziende stanno incominciando ad utilizzare soluzioni di questo tipo per agevolare le interazioni con i clienti e con i propri dipendenti, a volte anche in sostituzione dell’operatore umano.

Il tirocinante dovrà affrontare lo studio delle principali tecnologie alla base dei chatbot, con particolare riferimento agli approcci basati su regole e su reti neurali di apprendimento. L’attività prevede la messa in atto delle tecnologie apprese al fine di progettare e sviluppare un chatbot aziendale che permetta di ottimizzare la fruizione di informazioni/servizi accessibili mediante la rete Intranet aziendale; in particolare, i sistemi di car pooling, car sharing, bike sharing, mensa, navette per il trasporto, organigramma interno e gestione dell’orario di lavoro.

Competenze acquisite al termine del tirocinio: Una o più delle seguenti:

  • conoscenza di algoritmi di machine learning e deep learning;
  • modellazione architetturale di soluzioni software/infrastrutturali;
  • capacità di programmare in Python.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Informatica, Ingegneria informatica, ICT and Internet Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • predisposizione allo sviluppo software e fluidità con almeno un linguaggio di programmazione;
  • predisposizione allo studio di pubblicazioni scientifiche.

ANALISI DI SISTEMI DINAMICI COMPLESSI

L’approccio tradizionale allo studio dei fenomeni economici come sistemi complessi è stato a lungo quello riduzionista (equation-based modeling): modellazione di una versione semplificata del sistema al fine di renderlo analiticamente trattabile. Questa strategia ha permesso di conseguire risultati teorici rilevanti. Un approccio alternativo è la simulation-based modeling, che costituisce un’area attiva di ricerca e consente di modellare sistemi complessi con un più elevato grado di realismo e, in prospettiva, di produrre previsioni ed analisi di policy più affidabili.

Nell’ambito delle attività della Divisione Ricerca sulle Tecnologie Avanzate della Banca d’Italia, è stato individuato un insieme di modelli di mercati reali e finanziari presenti in letteratura, che sono poi stati studiati approfonditamente ed implementati. Sono inoltre in fase di sviluppo versioni evolutive di questi modelli.

Sotto la guida di un ricercatore-tutor della Banca d’Italia e nell’ambito di un team di progetto, il tirocinante avrà la possibilità di studiare modelli realistici di mercati reali e finanziari. Avrà inoltre la possibilità di contribuire all’implementazione dei modelli, utilizzando i più importanti framework di riferimento (es. NetLogo, Java Agent Development Framework). Si potrà far ricorso a simulazione su larga scala con l’adozione di paradigmi e strumenti scalabili di programmazione concorrente (es. actor-based programming e Akka).

Il tirocinante parteciperà inoltre allo studio, alla sintesi e alla presentazione dei risultati delle simulazioni mediante l’utilizzo dei principali pacchetti statistici.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

Una o più delle seguenti:

  • progettazione e implementazione di modelli multi-agente;
  • conoscenza di framework per l’implementazione di simulazioni di sistemi ad agenti;
  • conoscenza di paradigmi e strumenti di programmazione concorrente;
  • capacità di analisi e sintesi di dati multivariati con pacchetti statistici (R, Stata, Matlab, etc.);
  • conoscenza del funzionamento di mercati reali e finanziari;
  • modellazione realistica di sistemi economici.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Informatica, Ingegneria informatica, ICT and Internet Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica, Economics.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con almeno un linguaggio di programmazione tra: Java, C#, Scala, Python;
  • conoscenze di base di statistica descrittiva ed inferenziale;
  • esperienza nell’utilizzo di un pacchetto statistico;
  • interesse nel funzionamento dei sistemi economici, conoscenze di base di teoria economica.

SVILUPPO DI SISTEMI DI REASONING AUTOMATICO PER BIG DATA E KNOWLEDGE GRAPHS

Sempre più aziende moderne e “Internet giants” (ad es. Facebook, Amazon, Google) desiderano modellare e mantenere la conoscenza sotto forma di corporate knowledge graphs e gestirla attraverso knowledge graph management systems (KGMS), sistemi in grado di rispondere a interrogazioni e svolgere ragionamenti complessi in modo automatico.

Allo stesso tempo, un KGMS deve garantire alte prestazioni e scalabilità in ambito Big Data, con una complessità computazionale accettabile, ed essere in grado di interfacciarsi con una molteplicità di sistemi: basi di dati relazionali e NoSQL stores, librerie di machine learning e analytics, sorgenti web. La Divisione Ricerca sulle Tecnologie Avanzate del Dipartimento IT della Banca d’Italia è attiva in questo ambito e contribuisce allo sviluppo di un importante KGMS, in stretto contatto con l’Università di Oxford e aziende di riferimento nel settore.

Il tirocinio ha come obiettivo la progettazione e lo sviluppo di knowledge graphs per il supporto di importanti applicazioni del dominio finanziario.

Esso prevede lo studio e l’applicazione di tecnologie e metodologie di machine learning e inferenza logica su knowledge graphs in ambito Big Data. Le attività saranno collocate nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Il tirocinante svilupperà soluzioni alternativamente in Python o in Java e avrà l’opportunità di utilizzare molteplici sistemi e librerie per il data management tra cui: DBMS relazionali, Neo4J, Dgraph, NetworkX, Cytoscape, Spark MLib, GraphX, Spark Streaming, ecc.

Inoltre, il tirocinante potrà partecipare alla scrittura di articoli scientifici, con la possibilità di collaborare con esperti internazionali del settore e presentare il proprio lavoro in prestigiose sedi scientifiche e del mondo finanziario.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • utilizzo e sviluppo di tecnologie di reasoning automatico per Big Data;
  • utilizzo e sviluppo di tecniche di machine learning e di inferenza automatica.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Informatica, Ingegneria informatica, ICT and Internet Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • basi di dati relazionali;
  • competenze di programmazione (Java/Python).

SPERIMENTAZIONE DI TECNICHE DI MACHINE LEARNING SU DATI STRUTTURATI E NON STRUTTURATI

La Banca d’Italia tratta in modo automatico una grande quantità di dati, provenienti dal mondo economico e finanziario, con molteplici finalità. Le sfide e le opportunità poste dal moderno contesto Big Data, rendono opportuno il ricorso a tecniche innovative che supportino i processi caratterizzati da human in the loop. In particolare, è di rilievo fornire supporto agli analisti nelle fasi di processo ripetitive identificando automaticamente quei casi critici che necessitano l’analisi dettagliata di un esperto.

In quest’ambito, il tirocinante contribuirà alla realizzazione di un sistema per il supporto all’operatività degli analisti della Banca; in particolare, svilupperà modelli di classificazione automatica, clustering e mining basati su machine learning e deep learning.

Sarà centrale la realizzazione di modelli in grado di acquisire congiuntamente la conoscenza da sorgenti di dati siano esse strutturate (tabelle) che non strutturate (testo libero in linguaggio naturale).

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Il contesto tecnologico di riferimento è: Python, scikit-learn, gensim, MongoDB, Tensorflow.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza delle principali tecniche di text mining;
  • conoscenza di modelli e strumenti di machine learning e deep learning.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Informatica, Ingegneria informatica, ICT and Internet Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • predisposizione allo sviluppo di codice prototipale e fluidità con il linguaggio Python;
  • fondamenti di machine learning o data mining.

TECNICHE DI WEB SCRAPING PER L’ACQUISIZIONE DI DATI SOCIETARI

La Banca d’Italia gestisce numerose basi di dati contenenti informazioni relative alle società italiane. Tali informazioni sono utilizzate con varie finalità, dallo svolgimento dei compiti istituzionali alla conduzione di analisi a carattere economico.

Le tecniche di analisi più avanzate (ad esempio, quelle basate su Knowledge Graph) beneficiano fortemente di processi di data augmentation, che possano completare e – in alcuni casi – correggere la base di conoscenza. Quasi sempre queste informazioni vengono estratte dal web o dai social network.

In questo ambito, il tirocinante collaborerà alla progettazione e alla realizzazione di un sistema che, a partire da alcuni dati strutturati relativi ad una certa società, reperisca automaticamente dal web, tramite tecniche di web-scraping, alcune feature di interesse aggiuntive, integrando ed eventualmente correggendo i dati già a disposizione. Il sistema dovrà essere in grado di estrarre dati strutturati da milioni di siti web in maniera automatica.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia. Inoltre, il tirocinante potrà partecipare alla scrittura di articoli scientifici, con la possibilità di collaborare con esperti del settore e presentare il proprio lavoro in prestigiose sedi scientifiche e del mondo finanziario.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza di tecniche avanzate web scraping e data extraction.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Informatica, Ingegneria informatica, ICT and Internet Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con i linguaggi Java o Python.

• IVASS – Laureati in Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Scienze

20 tirocini formativi e di orientamento in convenzione con l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

Tipo di Laurea (magistrale): Business Administration, Economia e Management, Economia dei Mercati e degli Intermediari Finanziari, Economics, Finance and Banking, Giurisprudenza, Informatica, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Matematica Pura e Applicata, Scienze dell’Informazione della Comunicazione e dell’Editoria

ESITO PRESELEZIONE:

:: Graduatoria preliminare sulla base di Voto, Media Voto, Età

Inizio termine invio candidature: 27 novembre 2018

Scadenza invio candidature: 12 dicembre 2018

:: Domanda di ammissione in pdf

OBIETTIVI E CONTENUTI

L’iniziativa intende favorire l’integrazione delle competenze maturate dai tirocinanti nei percorsi di studio universitario con una concreta esperienza presso l’IVASS, Istituzione caratterizzata da un’elevata complessità di funzioni e di organizzazione.

I tirocinanti saranno coinvolti in una o più delle attività svolte dalle seguenti Strutture dell’Istituto presso le quali si svolgeranno i tirocini:

Servizio Vigilanza prudenziale: supervisione sulla gestione operativa dei gruppi e delle imprese del mercato assicurativo e riassicurativo e degli altri soggetti che per loro conto gestiscono processi e funzioni inerenti al ciclo industriale assicurativo e riassicurativo e sulle forme previdenziali.  Il Servizio si articola in 4 Divisioni (Divisioni Gruppi assicurativi I, II e III e Divisione Analisi Rischi).

Servizio Sanzioni: predisposizione degli atti conclusivi dei procedimenti sanzionatori pecuniari, cura degli adempimenti e delle valutazioni connesse e formulazione della proposta di applicazione della sanzione o di archiviazione.

Servizio Liquidazioni: adempimenti relativi alla nomina, alla revoca e alla sostituzione degli organi delle procedure liquidatorie e  vigilanza sulle stesse, attraverso il controllo del regolare svolgimento delle attività di accertamento del passivo, di liquidazione dell’attivo e di distribuzione dei riparti.

Servizio Normativa e politiche di vigilanza: produzione della normativa esterna di competenza dell’Istituto, cura dei rapporti con le istituzioni comunitarie e internazionali e con le Autorità di vigilanza europee, analisi del mercato finanziario e assicurativo. Il Servizio si articola in 3 Divisioni (Divisione Normativa, Divisione Cooperazione internazionale, Divisione Analisi macroprudenziale).

Servizio Tutela del consumatore: vigilanza sulla correttezza dei comportamenti delle imprese e sulla trasparenza dei prodotti assicurativi, cura delle attività relative all’esercizio dell’assicurazione in regime di stabilimento e/o di libera prestazione di servizi da parte di imprese estere. Il Servizio si articola in 3 Divisioni (Divisione Gestione reclami, Divisione Imprese estere, Divisione Prodotti e pratiche di vendita).

Servizio Studi e gestione dati: attività di studio delle problematiche assicurative, raccolta, controllo e gestione dei dati afferenti le basi istituzionali e diffusione dei dati certificati, cura del contrasto delle frodi nei confronti delle imprese di assicurazione e coordinamento della predisposizione delle relazioni annuali dell’Istituto. Il Servizio si articola in 3 Divisioni (Divisione Antifrode, Divisione Studi e analisi statistiche, Divisione Rilevazione e gestione delle informazioni).

Servizio Gestione risorse: gestione del personale, elaborazione della disciplina regolamentare del rapporto di lavoro nonché delle linee di sviluppo organizzativo dell’Istituto. Cura della gestione amministrativa, contabile e finanziaria, del controllo economico di gestione e delle procedure di affidamento per l’acquisizione di beni, servizi e lavori. Progettazione e realizzazione delle reti e delle applicazioni informatiche ed erogazione dei servizi informatici. Il Servizio si articola in 4 Divisioni (Divisione Gestione Risorse Umane, Divisione Contabilità e bilancio, Divisione Pianificazione organizzativa e gestionale, Divisione Tecnologie e sistemi). All’interno del Servizio è presente il Settore Gare, appalti e contratti.

Ufficio Segreteria di Presidenza e del Consiglio: attività di assistenza e segreteria per gli organi di vertice, cura della comunicazione istituzionale e attività di promozione e coordinamento volte a valorizzare l’immagine dell’Istituto.

Servizio Vigilanza intermediari: vigilanza sull’operato degli intermediari assicurativi –  sotto il profilo della regolarità del comportamento degli intermediari stessi e dei loro collaboratori e della conformità alla normativa di settore – e gestione del Registro unico degli intermediari (RUI). Il Servizio si articola in 2 Divisioni (Divisione Vigilanza intermediari e Divisione Gestione RUI).

_______________________________________________________________________

NUMERO DI TIROCINI E SEDI DI SVOLGIMENTO

È previsto l’avvio di 20 tirocini che si svolgeranno a Roma presso le sedi dell’IVASS di via del Quirinale 21- Via delle Quattro Fontane 147 – via Due Macelli 73, così suddivisi:

  • Servizio Vigilanza prudenziale:
    • 2 tirocini per laureati in discipline con orientamento economico-aziendale.
  • Servizio Sanzioni:
    • 1 tirocinio per laureati in giurisprudenza.
  • Servizio Liquidazioni:
    • 1 tirocinio per laureati in discipline con orientamento economico-aziendale.
  • Servizio Normativa e politiche di vigilanza:
    1. 1 tirocinio per laureati in giurisprudenza;
    2. 1 tirocinio per laureati in discipline con orientamento economico-aziendale;
    3. 1 tirocinio per laureati discipline con orientamento statistico-quantitativo.
  • Servizio Tutela del consumatore:
    1. 3 tirocini per laureati in giurisprudenza;
    2. 1 tirocinio per laureati in discipline con orientamento economico-aziendale.
  • Servizio Studi e gestione dati:
    • 3 tirocini per laureati in varie discipline (orientamento economico-aziendale, orientamento statistico-quantitativo, ingegneria gestionale);
  • Servizio Gestione risorse:
    1. 1 tirocinio per laureati in giurisprudenza;
    2. 2 tirocini per laureati in discipline con orientamento economico-aziendale o ingegneria gestionale;
    3. 1 tirocinio per laureati in ingegneria informatica o informatica.
  • Ufficio Segreteria di Presidenza e del Consiglio:
    • 1 tirocinio per laureati in scienze della comunicazione.
  • Servizio Vigilanza intermediari:
    • 1 tirocinio per laureati in discipline con orientamento economico-aziendale.

Il dettaglio dei codici delle classi di laurea ammesse per la partecipazione alla selezione è riportato nella tabella allegata al presente bando.

L’IVASS si riserva la facoltà di non assegnare i tirocini ove la procedura di selezione non consenta di individuare profili coerenti con le finalità dell’iniziativa e di interrompere anticipatamente i tirocini per gravi e giustificati motivi quali, ad esempio, la mancata osservanza da parte dell’interessato delle modalità di svolgimento dello stage.

________________________________________________________________________

DURATA E PERIODO DI AVVIO

Le esperienze avranno la durata di 6 mesi e saranno avviate, orientativamente, entro il primo trimestre 2019.

________________________________________________________________________

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

Le attività di tirocinio saranno svolte durante tutti i giorni feriali, dal lunedì al venerdì, e comporteranno un impegno medio giornaliero non inferiore alle 6 ore.

________________________________________________________________________

AGEVOLAZIONI

Ai tirocinanti sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione pari a 800,00 euro lordi mensili, previa verifica del rispetto degli obblighi di assiduità (art.15 deliberazione Giunta Regionale Lazio n. 533/2017). Ai partecipanti sarà riconosciuto altresì un buono pasto dell’importo di 7,00 euro in caso di presenza giornaliera pari ad almeno 6 ore.

L’indennità non è cumulabile con altre forme di finanziamento assimilabili, quali assegni di ricerca, borse di dottorato di ricerca ovvero altre borse di studio. I candidati assegnatari dei tirocini, pertanto, saranno invitati a rinunciare agli altri finanziamenti per il periodo coperto dall’indennità stessa.

________________________________________________________________________

REQUISITI

  1. laurea magistrale/specialistica, conseguita presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” a decorrere dal 1° marzo 2018, in: giurisprudenza; discipline con orientamento economico-aziendale; discipline con orientamento statistico-quantitativo; ingegneria informatica o informatica; ingegneria gestionale; scienze della comunicazione (cfr. dettaglio dei codici delle classi di laurea ammesse riportato nella tabella allegata);
  2. voto di laurea non inferiore a 105/110;
  3. età inferiore a 29 anni alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature.

________________________________________________________________________

TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE E DOCUMENTI RICHIESTI

Le candidature dovranno essere inviate all’indirizzo email cv@placement.uniroma2.it (oggetto della mail: “Candidatura Tirocini Ivass 2018”) dal 27 novembre 2018 al 12 dicembre 2018 in un unico file pdf provviste di:

  1. domanda di ammissione alla selezione e dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (come da facsimile allegato);
  2. curriculum vitae in formato europeo;
  3. un abstract della tesi di laurea in non più di 400 parole;
  4. fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità ovvero recante la dichiarazione che i dati contenuti nel documento non hanno subito variazioni dalla data del rilascio.

L’IVASS si riserva di verificare l’effettivo possesso da parte dei candidati dei requisiti e dei titoli dichiarati e di disporre l’esclusione dalla selezione o l’interruzione dello stage nei confronti dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti o titoli.

Ai sensi dell’art. 5, comma 8, della Delibera della Giunta Regionale del Lazio n. 533/2017, non sono attivabili tirocini in favore di professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche ovvero riservate alla professione.

________________________________________________________________________

PRESELEZIONE – (A CURA DELL’ UNIVERSITÀ)

L’Università acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati, verificherà il possesso dei requisiti di partecipazione e curerà la preselezione delle candidature sulla base della votazione riportata nell’esame finale della laurea specialistica/magistrale; a parità di votazione, farà riferimento alla media dei voti, autodichiarata dai candidati nella domanda di ammissione, riportati dai candidati negli esami relativi alla laurea triennale e specialistica/magistrale oppure magistrale a ciclo unico approssimata al 2° decimale; a parità di votazione media selezionerà i candidati anagraficamente più giovani.

A seguito di tale preselezione, l’Università trasmetterà all’IVASS – Servizio Gestione risorse – Divisione Gestione Risorse umane:

  1. 10 candidature di laureati in giurisprudenza;
  2. 10 candidature di laureati in discipline con orientamento economico-aziendale;
  3. 10 candidature di laureati in discipline con orientamento statistico-quantitativo;
  4. 4 candidature di laureati in informatica o in ingegneria informatica;
  5. 3 candidature di laureati in scienze della comunicazione;
  6. 3 candidature di laureati in ingegneria gestionale.

Ove l’Università segnali un numero di candidature superiore a quello richiesto, l’IVASS si riserva la facoltà di redigere una graduatoria dei candidati dell’Ateneo, sulla base dei criteri indicati, in esito alla quale individuerà i candidati da ammettere alla seconda fase della selezione.

________________________________________________________________________

SELEZIONE (A CURA DELL’IVASS)

I candidati preselezionati dall’Università saranno invitati a sostenere un colloquio con una Commissione interna nominata dall’IVASS. Il colloquio verterà sulle competenze necessarie allo svolgimento dello stage e sulle motivazioni alla partecipazione. Nel corso del colloquio la Commissione apprezzerà nell’ordine  i seguenti elementi:

  1. l’andamento del colloquio stesso;
  2. il voto di laurea;
  3. l’attinenza dell’argomento della tesi di laurea e del percorso universitario svolto con gli obiettivi del tirocinio e il settore di attività delle Strutture presso le quali il tirocinio avrà luogo;
  4. gli eventuali progetti e/o le pubblicazioni (paper, tesine, articoli) su argomenti inerenti gli obiettivi del tirocinio e il settore di attività delle Strutture presso le quali il tirocinio avrà luogo;
  5. eventuali ulteriori esperienze professionali e/o di studio.

I colloqui si terranno a Roma presso la sede dell’IVASS di via del Quirinale 21.

La Commissione, all’esito dei colloqui, individuerà le persone alle quali assegnare i tirocini e definirà una graduatoria di “idonei” alla quale attingere in caso di rinuncia da parte degli assegnatari o per avviare ulteriori stage della specie.

________________________________________________________________________

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., in materia di protezione dei dati personali, si informa che i dati forniti dai candidati sono raccolti presso l’IVASS – Servizio Gestione Risorse per le finalità di gestione della selezione e dell’eventuale tirocinio e sono, altresì, trattati in forma automatizzata. Il conferimento di tali dati è obbligatorio, a pena di esclusione dalla selezione. I dati idonei a rivelare lo stato di salute dei candidati sono trattati per l’adempimento degli obblighi previsti dalle leggi vigenti. I suddetti dati possono essere comunicati ad altre amministrazioni pubbliche ai fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati ovvero negli altri casi previsti da leggi e regolamenti. È possibile esercitare nei confronti del Titolare del trattamento (IVASS, Via del Quirinale 21, 00187 Roma), il diritto di accesso ai dati personali e gli altri diritti previsti dalla legge, tra i quali  sono compresi il diritto di conoscere l’origine dei dati nonché le finalità e le modalità del trattamento, il diritto di fare aggiornare, rettificare o integrare i dati nonché di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di quelli trattati in violazione di legge, il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento. Possono venire a conoscenza dei dati il Capo del Servizio Gestione Risorse, delegato del Titolare del trattamento, e gli incaricati dei suddetti adempimenti. Il Responsabile della protezione dei dati (DPO) per l’IVASS è il dott. Massimo Francescangeli, Via del Quirinale 21, 00187 Roma.

ALLEGATO – TABELLA CLASSI DI LAUREA AMMESSE[1]

Discipline con orientamento economico-aziendale LM-77

LM-56

LM-16

Discipline con orientamento statistico- quantitativo LM-82

LM-83

LM-40

Giurisprudenza

 

LMG/01
Ingegneria gestionale

 

LM-31
Informatica/Ingegneria informatica LM-18

LM-32

Scienze della comunicazione

 

LM-59

LM-19

[1] Fatte salve equiparazioni ai sensi di legge.

• Banca d’Italia (Dipartimento Informatica) – Laureati magistrali in Economia, Ingegneria, Scienze

7 Tirocini extracurriculari presso il Dipartimento di Informatica della Banca d'Italia (ai sensi della DGR 533 del 9 agosto 2017) in convenzione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata GRADUATORIA

TERMINI SCADUTI

:: GRADUATORIA relativa all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” in pdf

Pubblicato il 9 luglio 2018

Scadenza: 27 luglio 2018

Tipo di Laurea (magistrale): Economics (solo per la proposta 10), ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Ingegneria elettronica, Informatica, Matematica pura e applicata, Mechatronics Engineering, Statistica, Fisica

Obiettivi e contenuti

L’iniziativa intende favorire l’integrazione delle competenze maturate dai tirocinanti nei percorsi di studio universitario con una concreta esperienza presso il Dipartimento Informatica della Banca d’Italia.

La denominazione e le caratteristiche di ciascun progetto formativo sono meglio definite negli allegati al presente avviso di selezione (cfr. infra Proposte di tirocinio).

Numero di tirocini e sede di svolgimento

I 7 tirocini si svolgeranno presso il Dipartimento Informatica della Banca d’Italia, Centro Donato Menichella, Largo Guido Carli, 1 – Frascati.

La Banca d’Italia si riserva di non assegnare i tirocini ove la procedura di selezione non consenta di individuare profili coerenti con le finalità dell’iniziativa e di interrompere anticipatamente gli stage per gravi e giustificati motivi quali, ad esempio, la mancata osservanza da parte degli interessati delle modalità di svolgimento degli stessi. 

Durata e periodo di avvio

Le esperienze avranno la durata di sei mesi e saranno avviate presumibilmente a partire dal mese di ottobre 2018.

Modalità di svolgimento

Le attività di tirocinio saranno svolte tutti i giorni feriali, dal lunedì al venerdì, secondo un’articolazione oraria che sarà concordata con i rispettivi tutor aziendali e che comporterà un impegno giornaliero non inferiore alle sei ore.

Agevolazioni

Ai tirocinanti sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione pari a € 1.000 (mille) lordi mensili, previa verifica del rispetto degli obblighi di assiduità e riservatezza; nei giorni di frequenza, i tirocinanti potranno fruire gratuitamente del servizio di ristorazione nei modi e nelle forme previsti per il personale dell’Istituto.

L’indennità è incompatibile con altri compensi eventualmente percepiti dai tirocinanti, anche sotto forma di borse di studio, di ricerca o assegni di dottorato. I candidati assegnatari dei tirocini, pertanto, saranno invitati a rinunciare a tali compensi per il periodo coperto dall’indennità corrisposta dalla Banca.

Requisiti

I requisiti per la partecipazione alla selezione sono i seguenti:

  • possesso di laurea magistrale/specialistica nelle discipline indicate (cfr. infra Proposte di tirocinio), conseguita presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, con punteggio pari ad almeno 100/110;
  • età non superiore a 28 anni alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature.

Termine per la presentazione delle candidature e documentazione richiesta

Le candidature dovranno essere inviate all’indirizzo email cv@placement.uniroma2.it (indicare nell’oggetto “BDI tirocini Dip Informatica 2018“), a partire dal giorno 9 luglio ed entro la data del 27 luglio 2018, provviste di:

  • domanda di ammissione alla selezione e dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (MASSIMO 2 PREFERENZE – cfr. allegato Domanda_BDI_Informatica_2018.pdf);
  • abstract della tesi di laurea di non più di 350 parole;
  • curriculum vitae con indicazione del livello di conoscenza della lingua inglese e dei principali pacchetti informatici;
  • copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La documentazione di cui sopra dovrà pervenire in un unico file in formato .pdf.

La Banca d’Italia si riserva di verificare l’effettivo possesso da parte dei candidati dei requisiti e dei titoli dichiarati e di disporre l’esclusione dalla selezione o l’interruzione dello stage nei confronti dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti o titoli.

Ai sensi dell’art. 5, comma 8 della DGR 533/17, non sono attivabili tirocini in favore di professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche ovvero riservate alla professione.

Selezione delle candidature

L’Università degli Studi di Roma Tor Vergata acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati; alla scadenza dell’avviso, provvederà alla verifica del possesso dei requisiti di partecipazione sopra descritti delle candidature pervenute.

L’Università provvederà quindi ad ordinare i nominativi dei candidati per voto di laurea, a parità di quest’ultimo, per data di laurea (dalla più recente alla meno recente) e, in caso di ulteriore parità, per minore età anagrafica.

A seguito di tale preselezione, l’Università trasmetterà alla Banca d’Italia n. 15 candidature. Se l’Università segnalerà candidature in numero superiore a quello richiesto, la Banca d’Italia si riserva la facoltà di redigere un elenco dei candidati dell’Ateneo, sulla base dei criteri indicati, in esito al quale individuerà i candidati da ammettere alla seconda fase della selezione.

Questi ultimi potranno essere invitati a sostenere un colloquio con una Commissione nominata dalla Banca; il colloquio sarà diretto ad accertare il livello delle competenze specialistiche possedute da ciascun candidato e la motivazione allo svolgimento dell’esperienza. Nel corso del colloquio la Commissione valuterà, nell’ordine, i seguenti elementi:

  • l’andamento del colloquio stesso;
  • l’attinenza dell’argomento della tesi di laurea e del percorso universitario svolto con gli obiettivi del progetto formativo proposto;
  • gli eventuali progetti e/o le pubblicazioni (paper, tesine, articoli) su argomenti inerenti gli obiettivi dei tirocini;
  • eventuali ulteriori esperienze professionali e/o di studio attinenti l’argomento dei tirocini.

In esito ai colloqui, la Commissione individuerà i candidati ai quali assegnare i tirocini e definirà un elenco di idonei in ordine di preferenza – redatto sulla base dei criteri di selezione e dei titoli posseduti – al quale la Banca attingerà in caso di rinuncia da parte degli assegnatari.

I colloqui si terranno presso il Centro Donato Menichella della Banca d’Italia, Largo Guido Carli 1, Frascati.

Trattamento dei dati personali

Ai sensi della normativa europea e nazionale in materia di privacy, si informa che i dati forniti dai candidati sono raccolti presso la Banca d’Italia, per le finalità di gestione della selezione e sono trattati anche in forma automatizzata. Il trattamento degli stessi, per coloro che svolgeranno il tirocinio, prosegue per il periodo di svolgimento dello stesso per le finalità inerenti alla gestione del rapporto.

Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione e di selezione. In caso di rifiuto a fornire i dati richiesti, la Banca d’Italia procede all’esclusione dalla selezione ovvero non dà avvio al tirocinio.

Le informazioni fornite possono essere comunicate unicamente ad altre amministrazioni pubbliche a fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati ovvero negli altri casi previsti da leggi e regolamenti.

Agli interessati competono il diritto di accesso ai dati personali, nonché gli altri diritti riconosciuti dalla legge, tra i quali sono compresi il diritto di ottenere la rettifica o l’integrazione dei dati, nonché la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di quelli trattati in violazione di legge e il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti della Banca d’Italia, Servizio Organizzazione, via Nazionale n. 91 – Roma, Titolare del trattamento.

Potranno essere autorizzati al trattamento dei dati i dipendenti addetti alle Unità che siano stati incaricati, di volta in volta o in via permanente, dell’elaborazione dei dati presenti negli archivi cartacei od informatici della Banca, in relazione alle competenze delle Strutture di base alle quali essi sono assegnati.

Il Responsabile della protezione dei dati, per la Banca d’Italia, è il Revisore Generale, via Nazionale 91 – 00184 ROMA, e-mail responsabile.protezione.dati@bancaditalia.it.

Per le violazioni della vigente disciplina in materia di privacy è possibile rivolgersi, in qualità di Autorità di controllo, al Garante per la protezione dei dati personali – Piazza di Monte Citorio, n. 121 – Roma.

PROPOSTE DI TIROCINIO

Proposta 1Proposta 2Proposta 3Proposta 4Proposta 5Proposta 6Proposta 7Proposta 8Proposta 9Proposta 10Proposta 11Proposta 12

SPERIMENTAZIONI SULLA BLOCKCHAIN TECHNOLOGY

Nel 2009, uno sviluppatore (o un gruppo di sviluppatori) noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto ha rilasciato un software open source che implementa un protocollo peer-to-peer per la circolazione di un token digitale, chiamato Bitcoin. La crescente popolarità di Bitcoin e di sistemi decentralizzati analoghi ha richiamato l’attenzione sulla novità tecnologica che ne costituisce il fondamento, e che è comunemente nota con il nome di “blockchain”.

Il Dipartimento Informatica della Banca d’Italia è da anni impegnato nello studio della tecnologia blockchain e porta avanti alcune sperimentazioni su questo tema. Il tirocinante avrà la possibilità di partecipare alle sperimentazioni e apportare un contributo in uno a scelta tra i seguenti ambiti, sulla base del proprio background formativo, delle proprie aspirazioni e inclinazioni:

Data insight & visualization della blockchain di Bitcoin. Il registro della blockchain è immutabile, pubblico e non cifrato. Esso costituisce pertanto un patrimonio informativo da cui è possibile estrarre grandezze di natura economica (ad es., volume delle transazioni, commissione media, ecc.), o relative alla rete sociale che emerge dagli scambi di valuta virtuale. Il tirocinante avrà la possibilità di effettuare analisi e acquisire competenze su tecnologie per l’analisi dei big data e/o contribuire allo sviluppo di una dashboard ad-hoc per il monitoraggio delle principali grandezze legate al fenomeno.

Data ingestion & processing della blockchain di Bitcoin. Il numero sempre crescente di transazioni storicizzate rende l’analisi della blockchain e dei messaggi scambiati all’interno della rete P2P di Bitcoin un problema sfidante anche da un punto di vista tecnologico, in considerazione dell’elevata mole di dati generata. Il tirocinante avrà la possibilità di approfondire tecnologie e paradigmi in ambito Big Data mediante l’adozione di tecniche di calcolo parallelo distribuito batch e real-time operanti su una infrastruttura di Cloud Computing pubblico, acquisendo la conoscenza dei principali framework di riferimento in questo contesto (Spark, Spark Streaming, GraphX, HDFS, Kafka), facendo uso di database NoSQL e dei linguaggi di programmazione Java e Scala.

Micro/instant payments in blockchain. Da circa due anni sono in fase di sviluppo dei protocolli per l’implementazione in tecnologia blockchain di micro-pagamenti istantanei, cioè pagamenti di importo molto piccolo (ordine dei centesimi di euro) che vengono regolati (cioè confermati) nel giro di pochi secondi. Durante lo stage, il tirocinante condurrà uno studio di protocolli esistenti e procederà a utilizzare, in via sperimentale, le principali implementazioni open source disponibili su Internet.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • padronanza dei principi di funzionamento della blockchain;
  • conoscenza delle principali problematiche legate alla tecnologia blockchain e alle principali tecniche proposte per affrontarle.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste:

una o più delle seguenti:

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con almeno un linguaggio di programmazione fra Java, Scala, C#, Python;
  • conoscenza delle principali primitive crittografiche e relativi protocolli.

È preferibile che il candidato abbia familiarità con il sistema operativo Linux.

SISTEMA DI ROLE-MINING CON INTERFACCIA WEB

Le politiche di controllo degli accessi alle risorse aziendali digitali (sistemi, software, dati, documenti, reti, …) costituiscono un elemento centrale per la garanzia del corretto utilizzo delle stesse. Tali politiche permettono la gestione dei permessi di accesso alle risorse per gli utenti presupponendo che l’identità digitale di questi ultimi sia stata precedentemente verificata. Dati i limiti mostrati dall’approccio diretto di assegnazione/rimozione di (singoli) permessi a (singoli) utenti, è in genere adottato un approccio alternativo basato su ruoli (Role-Based Access Control, RBAC) attraverso cui i permessi sono assegnati agli utenti per mezzo dei ruoli che essi ricoprono nell’azienda. Questo approccio offre vantaggi in termini di scalabilità, facilità di revisione delle assegnazioni e contenimento degli utilizzi impropri delle risorse.

Nel contesto di una sperimentazione di recente avviata (che ha sviluppato algoritmi di Role-Mining a partire da quelli proposti in letteratura per creare ruoli da zero, per incorporare revisioni in ruoli già in essere e per permettere agli addetti di amministrare tramite una semplice interfaccia web l’evoluzione dei ruoli stessi), il tirocinante avrà la possibilità di analizzare i principali algoritmi di Role-Mining, quelli presentati in letteratura e quelli attualmente in fase di sperimentazione. Inoltre, il tirocinante contribuirà in team alla progettazione e implementazione dei servizi applicativi che espongono le funzionalità di Role-Mining e dell’interfaccia grafica web attraverso cui i suddetti servizi saranno resi fruibili.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

una o più delle seguenti:

  • progettazione e sviluppo di applicazioni multi-layer e web;
  • modellazione architetturale di soluzioni software/infrastrutturali;
  • capacità di utilizzo della tecnologia REST/Web Service;
  • capacità di analisi dei processi autorizzativi e delle politiche di controllo degli accessi alle risorse.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste:

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con almeno un linguaggio di programmazione.

SVILUPPO DI SISTEMI DI REASONING AUTOMATICO PER BIG DATA E KNOWLEDGE GRAPHS

Sempre più aziende moderne e “Internet giants” (ad es., Facebook, Amazon, Google) desiderano modellare e mantenere la conoscenza sotto forma di corporate knowledge graphs e gestirla attraverso knowledge graph management systems (KGMS), sistemi in grado di rispondere a interrogazioni e svolgere ragionamenti complessi in modo automatico. Allo stesso tempo, un KGMS deve garantire alte prestazioni e scalabilità in ambito Big Data, con una complessità computazionale accettabile, ed essere in grado di interfacciarsi con una molteplicità di sistemi: RDBMS e NoSQL stores aziendali, package di machine learning e analytics, sorgenti web.

La Divisione Ricerca sulle Tecnologie Avanzate del Dipartimento Informatica della Banca d’Italia è attiva in questo ambito e contribuisce allo sviluppo di un importante KGMS, in stretto contatto con prestigiose università internazionali e aziende di riferimento nel settore.

Il tirocinio proposto  ha come obiettivo lo sviluppo di un modulo di reasoning probabilistico per un KGMS. In particolare, lo stage avrà come oggetto lo studio e l’applicazione di tecnologie e metodologie di machine learning e inferenza logica su knowledge graphs in ambito Big Data.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Il tirocinante svilupperà soluzioni in Java e utilizzerà i più comuni DBMS relazionali e NoSQL stores, Spark MLib, GraphX, Spark Streaming.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • utilizzo e sviluppo di tecnologie di reasoning automatico per Big Data;
  • utilizzo e sviluppo di modelli grafici probabilistici;
  • progettazione e sviluppo di sistemi di data management

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica.

Competenze richieste:

  • conoscenza delle basi di dati relazionali;
  • analisi e progettazione orientate agli oggetti;

programmazione in linguaggio Java.

SPERIMENTAZIONE DI METODOLOGIE E STRUMENTI “EXPLAINABLE AI

Il crescente e pervasivo utilizzo di tecniche di “Intelligenza Artificiale” per il supporto all’operatività e alle decisioni aziendali solleva a volte problemi di interpretazione e fiducia nei risultati forniti da tali sistemi. In effetti, le tecniche di machine learning e ragionamento automatico via via più sofisticate, da una parte consentono di prendere decisioni accurate e veloci, ma dall’altra rendono opache le motivazioni alla base di tali decisioni.

Ciò rappresenta un chiaro limite a livello aziendale: le decisioni automatiche risultano meno fidate e, al tempo stesso, si perdono degli insight che potrebbero derivare dall’esplorazione dei criteri di scelta. In casi estremi, tecniche di tipo interamente black box non sono applicabili per ragioni normative (ad esempio di auditing o accountability).

Il recente filone della “Explainable Artificial Intelligence” (XAI) punta a costruire tecniche di intelligenza artificiale le cui scelte possano essere analizzate, interpretate e spiegate a posteriori dall’analista. Ciò si può ottenere tramite specifiche combinazioni di metodologie (modelli con un grado di reversibilità) e tool (ad esempio per il debugging di data pipelines).

Il tirocinio proposto avrà ad oggetto lo studio di metodologie e lo sviluppo di strumenti XAI. Le attività saranno condotte con riferimento a casi di business reali in ambito finanziario in cui le esigenze citate sono particolarmente stringenti.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Il contesto tecnologico di riferimento è: Java, Python, Keras, MXNet, scikit-learn, Spark MLib, sistemi per la gestione di Knowledge Graphs.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza di metodologie XAI;
  • conoscenza dei principali framework di machine learning e ragionamento automatico.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata.

Competenze richieste:

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con i linguaggi Python o Java;

fondamenti di machine learning o data mining.

SPERIMENTAZIONE DI TECNICHE DI MACHINE LEARNING PER ANALYTICS SU DATI FINANZIARI STRUTTURATI E NON STRUTTURATI

La Banca d’Italia tratta in modo automatico una grande quantità di dati finanziari con molteplici finalità. Le sfide e le opportunità poste dal moderno contesto Big Data, rendono opportuno il ricorso a tecniche innovative che supportino i processi caratterizzati da human in the loop.

In particolare, è di rilievo fornire supporto agli analisti finanziari nell’identificazione di casi critici, concentrando la loro attività sull’analisi degli aspetti di core business.

In quest’ambito, il tirocinante contribuirà alla realizzazione di un sistema per il supporto all’operatività degli analisti finanziari della Banca; in particolare, svilupperà modelli di machine learning e deep learning per il calcolo di analytics con il fine di classificare i casi che meritano l’intervento umano.

Sarà centrale la realizzazione di modelli in grado di acquisire congiuntamente la conoscenza da sorgenti di dati strutturate e non strutturate (testuali). Il contesto, caratterizzato da fenomeni con distribuzioni particolarmente sbilanciate, richiederà tecniche di oversampling e undersampling.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Il contesto tecnologico di riferimento è: Python, Keras, MXNet, scikit-learn, Spark MLib, gensim, MongoDB, Oracle DB.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza delle principali tecniche di text mining;
  • conoscenza di modelli e strumenti di machine learning e deep learning.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste:

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con i linguaggi Python o Scala;
  • fondamenti di machine learning o data mining.

UTILIZZO DI CONTAINER IN AMBIENTE DI PRIVATE CLOUD

Tra le metodologie di virtualizzazione disponibili nel mondo di calcolo distribuito, i container, grazie alle funzionalità di isolamento e astrazione garantite dai cgroups del kernel Linux, offrono notevoli vantaggi in termini di efficienza grazie anche alla rapidità di attivazione e al limitato overhead.

La creazione e terminazione rapida e on demand di container a fronte di situazioni di carico variabile li rendono particolarmente adatti per offrire servizi sul web o per creare velocemente ambienti di tipo IaaS e PaaS. È necessario tuttavia introdurre strumenti automatici per contenere la complessità delle infrastrutture, mantenere il controllo e semplificare la gestione dei container e garantire il servizio in ambienti di tipo mission critical.

L’iniziativa ha come obiettivo lo studio e la realizzazione di un prototipo per il deployment e l’orchestrazione di container in un ambiente di tipo cloud, utilizzando soluzioni open source quali, ad esempio, Kubernates.

Il tirocinante, in collaborazione con il team della Banca d’Italia nell’ambito di un gruppo di lavoro incaricato della realizzazione di una piattaforma di private cloud in Banca d’Italia, dovrà analizzare, studiare, selezionare e quindi sperimentare e realizzare, in ambiente di collaudo, un prototipo per la creazione, il deploy e l’esecuzione controllata di applicazioni attraverso l’uso di container come risorse integrate in un ambiente private cloud basato su Openstack.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza dei principi di funzionamento del cloud computing;
  • competenza approfondita sull’utilizzo, lo sviluppo e la gestione di OpenStack (il più diffuso software open source per la realizzazione di private cloud), dei container applicativi e dei processi di continuous integration and delivery.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste:

  • conoscenza degli strumenti concettuali e tecnici necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare:
  • nozioni teorico-pratiche di amministrazione di sistemi Linux e di sistemi di virtualizzazione;

nozioni di programmazione in shell-scripting (almeno Bash) e almeno un linguaggio di più alto livello (quale, ad esempio, Go, Python, PHP).

CAPACITY PLANNING IN AMBIENTE DI PRIVATE CLOUD

L’iniziativa ha l’obiettivo di sviluppare un modello per il supporto alle attività di capacity planning e gestione dei carichi elaborativi in ambienti di private cloud basato su OpenStack.

Il tirocinante collaborerà con il team di progetto incaricato di realizzare un pilota (produzione) di un Software defined data center (SDDC) e private cloud al fine di definire i criteri e gli strumenti per il governo e la gestione ottimale della capacità elaborative disponibili all’interno dell’SDDC.

Il modello offrirà supporto per il dimensionamento dei sistemi in funzione dei carichi elaborativi e sarà di ausilio sia per le decisioni operative nel day-by-day, sia per determinare la redistribuzione dei costi nei singoli tenant (progetti) secondo la logica del pay-per-use; terrà anche conto, in un’ottica di gestione green dei data center, del contenimento dei consumi energetici dei sistemi.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza dei principi di funzionamento del cloud computing;
  • competenza approfondita sull’utilizzo, lo sviluppo e la gestione di OpenStack (il più diffuso software open source per la realizzazione di private cloud), con particolare riferimento al controllo di gestione delle risorse, all’allocazione dei costi e alle previsioni di consumo.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste:

  • conoscenza degli strumenti concettuali e tecnici necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare:
  • nozioni teorico-pratiche di amministrazione di sistemi Linux e di sistemi di virtualizzazione;
  • nozioni di programmazione in shell-scripting (almeno Bash) e almeno un linguaggio di più alto livello (quale, ad esempio, Go, Python, PHP).

SPERIMENTAZIONE DI TECNICHE DI DEEP LEARNING PER LA REALIZZAZIONE DI UN VIRTUAL PERSONAL ASSISTANT DI SUPPORTO ALLE DECISIONI

L’Arbitro Bancario Finanziario (ABF), per il quale Banca d’Italia funge da Segreteria tecnica e da gestore dei sistemi informativi, si occupa di comporre in modo stragiudiziale le controversie tra cittadini, banche e intermediari finanziari. In questo contesto, si dispone di una ampia base di dati (in parte pubblica) che mantiene lo storico delle precedenti controversie e le relative delibere.

In questo ambito, il tirocinante contribuirà alla realizzazione di un sistema per la semplificazione del processo decisionale di risoluzione delle controversie, nell’ottica di fornire all’analista umano una selezione automatica dello storico delle controversie e decisioni che evidenzi casi simili già trattati o comunque pertinenti per la decisione di quello corrente. Il tirocinante applicherà tecniche di text mining e machine learning, in particolare di deep learning, per la codifica e il clustering della base dati testuale costituita dallo storico delle controversie.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Il contesto tecnologico di riferimento è: Python, Scala, Keras, MXNet, scikit-learn, Spark MLib, gensim, MongoDB, Oracle DB.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza delle principali tecniche di text mining;
  • conoscenza di modelli e strumenti di machine learning e deep learning.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata.

Competenze richieste:

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con i linguaggi Python o Scala;
  • fondamenti di machine learning o data mining.

SVILUPPO DI UN BOT CON LINGUAGGI DICHIARATIVI

Authority come l’ABF (Arbitro Bancario Finanziario) o l’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle ASSicurazioni) ricevono ogni giorno numerosi ricorsi di varia natura dai cittadini, sottomessi mediante appositi moduli strutturati, richiedenti dati personali e una dettagliata descrizione della circostanza oggetto del ricorso. Talvolta, può apparire complesso per il cittadino fornire tutte le informazioni rilevanti, soprattutto nella fase di descrizione in forma libera del caso.

Al tempo stesso, in ambito aziendale e in particolare per il customer care, sta diventando sempre più diffuso l’utilizzo di chatbot, veri e propri “robot” programmati per rispondere e interagire come esseri umani. I bot sono in grado di sostenere conversazioni semplici, estrapolare informazione utile ed inviare messaggi, allo scopo di automatizzare un processo di business o guidare l’utente nella risoluzione di un problema. Paradigmi dichiarativi consentono di esprimere, in un linguaggio specifico del dominio, la logica delle interazioni comunicative da far esprimere al bot, senza sviluppare esplicitamente complessi alberi di decisione.

In quest’ambito, l’obiettivo del tirocinio sarà lo sviluppo di un chatbot per l’assistenza al cittadino nella compilazione dei ricorsi.

Il contesto tecnologico di riferimento è: Python, Git, API architecture, piattaforme chatbot open source e commerciali (e.g. Facebook chatbot, Telegram chatbot).

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza delle principali piattaforme per lo sviluppo di chatbot;
  • conoscenza delle tecniche di natural language processing;
  • conoscenza di tecniche di machine learning e deep learning.

Requisiti richiesti:

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Ingegneria elettronica, Mechatronics Engineering, Matematica pura e applicata, Fisica.

Competenze richieste:

  • conoscenza dei principali paradigmi di programmazione;
  • fluidità con uno o più linguaggi di programmazione (Java, Python);
  • fondamenti di machine learning e artificial intelligence.

ANALISI DI SISTEMI DINAMICI COMPLESSI

L’approccio tradizionale allo studio dei fenomeni economici come sistemi complessi è stato a lungo quello riduzionista (equation-based modeling): modellazione di una versione semplificata del sistema al fine di renderlo analiticamente trattabile. Questa strategia ha permesso di conseguire risultati teorici rilevanti. Un approccio alternativo all’analisi dei sistemi complessi è la simulation-based modeling. Questo approccio costituisce un’area attiva di ricerca e consente di modellare sistemi con un più elevato grado di realismo e, in prospettiva, di produrre previsioni ed analisi di policy più affidabili.

Nell’ambito delle attività della Divisione Ricerca sulle Tecnologie Avanzate della Banca d’Italia, è stato individuato un insieme di modelli di mercati reali e finanziari presenti in letteratura, che sono poi stati studiati approfonditamente ed implementati. Sono inoltre in fase di sviluppo versioni evolutive di questi modelli.

Sotto la guida di un ricercatore-tutor della Banca d’Italia e nell’ambito di un team di progetto, il tirocinante avrà la possibilità di studiare modelli realistici di mercati reali e finanziari. Il tirocinante avrà la possibilità di contribuire all’implementazione dei modelli, utilizzando i più importanti framework di riferimento (ad es. NetLogo, Java Agent Development Framework). Si potrà far ricorso a simulazione su larga scala con l’adozione di paradigmi e strumenti scalabili di programmazione concorrente (ad es. actor-based programming e Akka).

Il tirocinante parteciperà inoltre allo studio, alla sintesi e alla presentazione dei risultati delle simulazioni mediante l’utilizzo dei principali pacchetti statistici.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

una o più delle seguenti:

  • progettazione e implementazione di modelli multiagente;
  • conoscenza di framework per l’implementazione di simulazioni di sistemi ad agenti;
  • conoscenza di paradigmi e strumenti di programmazione concorrente;
  • capacità di analisi e sintesi di dati multivariati con pacchetti statistici (R, Stata, Matlab, etc.);
  • conoscenza del funzionamento di mercati reali e finanziari;
  • modellazione realistica di sistemi economici.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata, Fisica, Economics.

Competenze richieste:

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con almeno un linguaggio di programmazione tra: Java, C#, Scala, Python;
  • conoscenze di base di statistica descrittiva ed inferenziale;
  • esperienza nell’utilizzo di un pacchetto statistico;
  • interesse nel funzionamento dei sistemi economici, conoscenze di base di teoria economica.

TECNICHE DI WEB SCRAPING PER L’ACQUISIZIONE DI DATI SOCIETARI

La Banca d’Italia gestisce numerose basi di dati contenenti informazioni relative alle società italiane. Tali informazioni sono utilizzate con varie finalità, dallo svolgimento dei compiti istituzionali alla conduzione di analisi a carattere economico.

Una modalità per acquisire ulteriori informazioni su tali società e, in alcuni casi, correggere o rivedere quelle esistenti, è l’estrazione di dati dal web e dai social.

In quest’ambito, il tirocinante collaborerà alla progettazione e alla realizzazione di un sistema che, a partire da alcuni dati strutturati relativi ad una certa società, reperisca automaticamente dal web, tramite tecniche di web-scraping, alcune feature di interesse aggiuntive, integrando ed eventualmente correggendo i dati già a disposizione. Il sistema dovrà essere in grado di estrarre dati strutturati da milioni di siti web in maniera automatica.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato; il lavoro sarà svolto in team secondo pratiche agili e sotto la costante guida di ricercatori-tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza delle principali tecniche di web scraping e web data extraction.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata.

Competenze richieste:

  • predisposizione allo sviluppo e fluidità con i linguaggi Java o Python.

TECNOLOGIE OPEN SOURCE PER L’ELABORAZIONE DI DATI STATISTICI

L’iniziativa ha l’obiettivo di sviluppare un modello per l’evoluzione del processo di realizzazione della “Rilevazione economica e tecnologica sull’IT nel sistema bancario” condotta annualmente dalla CIPA – Convenzione Interbancaria per l’Automazione (www.cipa.it). Le attività riguarderanno in particolare l’innovazione degli strumenti tecnologici – sostanzialmente SAS ed Excel – attualmente utilizzati a supporto del processo di elaborazione/analisi dei dati e di produzione della reportistica e potranno includere anche lo studio di ulteriori metodi di rilevazione e/o scenari di analisi.

Considerato che in molti ambiti di studio statistico si stanno affermando prodotti open source, il confronto tra tecnologie più tradizionali (SAS) e tecnologie open (quali, ad esempio, R) consentirà di evidenziare i possibili vantaggi offerti dalla migrazione dell’attuale assetto tecnologico per le rilevazioni CIPA verso il mondo open.

Il tirocinante collaborerà con il team della Banca d’Italia che produce le indagini statistiche, con l’obiettivo di: a) analizzare l’attuale processo di raccolta e di analisi dei dati, nonché i metodi adottati per la produzione dei grafici e della reportistica; b) proporre miglioramenti al processo in essere attraverso l’introduzione di strumenti e tecnologie innovative, di tipo open source, per l’elaborazione dei dati, l’analisi dei risultati e la produzione della reportistica; c) realizzare un prototipo di migrazione riguardante alcune procedure più significative ed eventualmente collaborare all’avvio della fase realizzativa.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza di un processo tipico di raccolta e analisi di dati di tipo statistico sull’ambito IT nel sistema bancario;
  • competenza sulla realizzazione di un progetto di migrazione tecnologica, in ambito statistico, da soluzioni proprietarie a soluzioni open source.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in ICT and Internet Engineering, Ingegneria informatica, Informatica, Matematica pura e applicata.

Il candidato deve aver sostenuto almeno un esame di tipo statistico.

Competenze richieste:

  • conoscenza degli strumenti concettuali e tecnici necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare:
  • conoscenza dei database relazionali (es. Oracle) e degli strumenti di office automation per la reportistica (es. Excel);
  • nozioni di programmazione in un linguaggio di alto livello (quale, ad esempio, Python, PHP, Java);
  • conoscenza di ambienti e librerie per l’analisi dei dati e la produzione di reportistica quali, preferibilmente, SAS e R, nonché conoscenza di librerie (quali d3, plotly, etc.) per la produzione di grafici.