9 novembre 2022, Enginium, L’innovazione parte da te!

9 novembre 2022, Enginium, L’innovazione parte da te!

Mercoledì 9 novembre 2022
ore 15.00-16.00
online su Teams

Ti aspettiamo il 9 novembre per una presentazione aziendale in modalità virtuale dove avrai modo di conoscere la realtà aziendale di Enginium, di confrontarti con i referenti HR e di dialogare con alcuni dei nostri Ingegneri operativi sui diversi progetti.  Stai cercando un contesto sfidante ed innovativo? Enginium ti aspetta, salta a bordo!

We are looking forward to see you on the 9th of November for a company presentation in virtual mode. You will have the opportunity to get to know Enginium’s business reality, to discuss with HR and to converse with some of our operational engineers on the various projects. So are you looking for a challenge? Do you want to be part of an innovational environment? Enginium is looking for you, jump on board!

Come registrarsi

Se sei uno studente o laureato dell’Università di Roma “Tor Vergata” (in particolare area ingegneria, cyber security, informatica, matematica) invia il tuo cv alla mail cv@placement.uniroma2.it con oggetto “Webinar Enginium”.  Riceverai il link per partecipare entro la mattinata dell’evento.

Puoi saltare questo passaggio e ricevere il link immediatamente registrandoti tramite il career center universitario: https://uniroma2.jobteaser.com/it/events/161067-enginium-l-innovazione-parte-da-te


• Banca d’Italia (Dipartimento Immobili e Appalti) – Laureati magistrali in Giurisprudenza, Ingegneria, Lettere (Corsi specificati nell’avviso)

Tirocini extracurriculari presso il Dipartimento Immobili e Appalti ai sensi della DGR 576 del 2 agosto 2019

Pubblicato il 11 ottobre 2022

Scadenza: 27 ottobre 2022

Tipo di Laurea (magistrale): indicato nei progetti sotto

Obiettivi e contenuti

Le iniziative proposte intendono favorire l’integrazione delle competenze maturate dai tirocinanti nei percorsi di studio universitario con esperienze che avranno ad oggetto:

  • presso il Servizio Immobili, lo svolgimento di progetti formativi legati principalmente agli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e ristrutturazione edilizia da eseguirsi su immobili (anche storici) di proprietà dell’Istituto;
  • presso il Servizio Appalti, lo svolgimento di progetti formativi legati principalmente alle materie del procurement (appalti e contratti pubblici);
  • presso il Servizio Logistica e Servizi, lo svolgimento di progetti formativi connessi alla gestione e valorizzazione delle opere d’arte di proprietà della Banca d’Italia.

La denominazione e le caratteristiche di ciascun progetto formativo sono meglio definite in allegato al presente avviso di selezione (cfr. infra Proposte di tirocinio).

Numero di tirocini e sede di svolgimento

I tirocini si svolgeranno presso gli uffici del Dipartimento Immobili e Appalti della Banca d’Italia, in Roma e Frascati.

La Banca d’Italia si riserva di non assegnare i tirocini ove la procedura di selezione non consenta di individuare profili coerenti con le finalità delle iniziative e di interrompere anticipatamente gli stage per gravi e giustificati motivi quali, ad esempio, la mancata osservanza da parte degli interessati delle modalità di svolgimento degli stessi.

Durata e periodo di avvio

Le esperienze avranno la durata di 6 mesi e saranno avviate, presumibilmente, a partire dal mese di dicembre 2022, compatibilmente con le indicazioni delle Autorità in materia di prevenzione epidemiologica. Al termine dei 6 mesi, il rapporto si interrompe e non dà adito a successiva assunzione.

Modalità di svolgimento

Il tirocinio potrà svolgersi in presenza o in modalità mista compatibilmente con le indicazioni delle Autorità per minimizzare il rischio epidemiologico.

Le attività di tirocinio saranno svolte tutti i giorni feriali, dal lunedì al venerdì, secondo un’articolazione oraria che sarà concordata con i rispettivi tutor aziendali e che comporterà un impegno giornaliero medio di 6 ore (tendenzialmente non inferiore alle 30 ore settimanali).

Agevolazioni

Ai tirocinanti sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione pari a € 1.000 (mille) lordi mensili, previa verifica del rispetto degli obblighi di assiduità e riservatezza; nei giorni di frequenza in presenza, i tirocinanti potranno fruire gratuitamente del servizio di ristorazione nei modi e nelle forme previsti per il personale dell’Istituto.

L’indennità è incompatibile con qualsiasi altro compenso – da attività lavorativa o assimilata –   eventualmente percepito dai tirocinanti, anche sotto forma di borse di studio/di ricerca o assegni di dottorato. I candidati assegnatari dei tirocini, pertanto, saranno invitati a rinunciare a tali compensi per il periodo coperto dall’indennità corrisposta dalla Banca.

Requisiti

I requisiti per la partecipazione alla selezione sono i seguenti:

  1. possesso di laurea magistrale nelle discipline indicate in ciascuna proposta (cfr. infra, Proposte di tirocinio), conseguita presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, con punteggio pari ad almeno 105/110;
  2. età inferiore a 28 anni alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature (nati dal 28 ottobre 1994 in poi).

Termine per la presentazione delle candidature e documentazione richiesta

Le candidature dovranno essere inviate all’indirizzo email cv@placement.uniroma2.it (oggetto “BDI IMA 2022”), a partire dal 11 ottobre ed entro il 27 ottobre, provviste di:

  1. domanda di ammissione alla selezione e dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.P.R. n. 445/2000 (cfr. allegato);
  2. elenco degli esami sostenuti e relativa votazione;
  3. abstract della tesi di laurea di non più di 350 parole;
  4. curriculum vitae con indicazione del livello di conoscenza della lingua inglese e dei principali pacchetti informatici;
  5. copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La documentazione di cui sopra dovrà pervenire in un unico file in formato .pdf.

La Banca d’Italia si riserva di verificare l’effettivo possesso da parte dei candidati dei requisiti e dei titoli dichiarati e di disporre l’esclusione dalla selezione o l’interruzione dello stage nei confronti dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti o titoli.

I tirocini saranno attivati nel rispetto del Regolamento di Ateneo in materia di tirocini extracurriculari in vigore alla data di attivazione degli stessi.

Ai sensi dell’art. 5, comma 8 della DGR 576/19, non sono attivabili tirocini in favore di professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche ovvero riservate alla professione. Non sono inoltre attivabili tirocini per i candidati che abbiano già svolto un tirocinio extracurriculare presso la Banca d’Italia.

Selezione delle candidature

L’Università Tor Vergata acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati; alla scadenza dell’avviso, provvederà alla verifica del possesso dei requisiti di partecipazione sopra descritti da parte dei candidati.

L’Università Tor Vergata provvederà, con riferimento a ciascuna proposta di Tirocinio, ad ordinare i nominativi dei candidati per voto di laurea decrescente, a parità di quest’ultimo, per data di laurea (dalla più recente alla meno recente) e, in caso di ulteriore parità, per minore età anagrafica.

A seguito di tale preselezione, l’Università trasmetterà alla Banca d’Italia le seguenti candidature:

  1. per il Dipartimento Economia e Statistica n. 4 candidature per ciascuno dei profili dal n.1 al n. 3;
  2. per il Servizio Tesoreria dello Stato n. 4 candidature per i profili nn. 4, 6, 7 e 8 e n.8 candidature per il profilo n. 5.

Le candidature trasmesse in numero superiore a quello richiesto dalla Banca d’Italia non saranno prese in considerazione ai fini della convocazione al successivo colloquio di selezione.

L’Università Tor Vergata acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati; alla scadenza dell’avviso, provvederà alla verifica del possesso dei requisiti di partecipazione sopra descritti da parte dei candidati.

L’Università Tor Vergata provvederà, con riferimento a ciascuna proposta di Tirocinio, ad ordinare i nominativi dei candidati per voto di laurea decrescente, a parità di quest’ultimo, per data di laurea (dalla più recente alla meno recente) e, in caso di ulteriore parità, per minore età anagrafica.

A seguito di tale preselezione, l’Università trasmetterà alla Banca d’Italia un numero di candidature – per proposta di tirocinio – pari a quello indicato nella seguente tabella.

Proposte tirocini N° massimo candidature per proposta di tirocinio
Proposta 1 – ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO (Architettura) 20
Proposta 2 – ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO (Ingegneria civile) 12
Proposta 3 – ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMPIANTI A SERVIZIO DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO 12
Proposta 4 – ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMPIANTI ELETTRONICI E SPECIALI A SERVIZIO DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ 12
Proposta 5 – ATTIVITA’ INERENTI ALLA PROGRAMMAZIONE E AL MONITORAGGIO DELLO STATO DI AVANZAMENTO DELLE INIZIATIVE E DELLE RISORSE FINANZIARIE RIGUARDANTI LA GESTIONE DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO 4
Proposta 6 – ATTIVITÀ DI ANALISI E RICERCA FINALIZZATA ALLE ATTIVITA’ DI PROCUREMENT DELL’ISTITUTO 12
Proposta 7 – ATTIVITÀ CONCERNENTI LA GESTIONE E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO DELLA BANCA D’ITALIA 8

Le candidature trasmesse in numero superiore a quello richiesto dalla Banca d’Italia non saranno prese in considerazione ai fini della convocazione al successivo colloquio di selezione.

I candidati preselezionati dall’Università che avranno superato l’esame cartolare da parte di una Commissione nominata dalla Banca potranno essere invitati a sostenere un colloquio con la stessa Commissione; il colloquio sarà diretto ad accertare il livello delle competenze necessarie allo svolgimento dello stage e la motivazione allo svolgimento dell’esperienza. La Commissione valuterà, nell’ordine, i seguenti elementi:

  • l’andamento del colloquio;
  • l’attinenza dell’argomento della tesi di laurea e del percorso universitario svolto con gli obiettivi del progetto formativo proposto;
  • le eventuali pubblicazioni (es. tesine, articoli) coerenti con gli obiettivi del tirocinio;
  • il possesso di conoscenze o competenze acquisite in esami specifici o in altri esami del piano di studi, coerenti con gli obiettivi del tirocinio.

In esito ai colloqui, la Commissione individuerà i candidati ai quali assegnare i tirocini e definirà un elenco di idonei in ordine di merito – redatto sulla base dei criteri di selezione e dei titoli posseduti – dal quale attingere in caso di rinuncia da parte degli assegnatari, al massimo entro un anno dalla definizione dell’elenco stesso.

I colloqui si terranno presso la Banca d’Italia in via Nazionale 91, oppure a distanza, con modalità telematiche, nel mese di novembre 2022.

Trattamento dei dati personali

Ai sensi della normativa europea e nazionale in materia di privacy, si informa che i dati forniti dai candidati sono trattati, anche in forma automatizzata, per le finalità di gestione della selezione. Per coloro che svolgeranno il tirocinio, il trattamento dei dati proseguirà per il periodo di svolgimento dello stesso, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto.

Il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione e di selezione. In caso di rifiuto a fornire i dati richiesti, la Banca d’Italia procede all’esclusione dalla selezione ovvero non dà avvio al tirocinio.

I dati forniti possono essere comunicati ad altre amministrazioni pubbliche a fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati o negli altri casi previsti da leggi e regolamenti.

Agli interessati competono il diritto di accesso ai dati personali e gli altri diritti riconosciuti dalla legge, tra i quali il diritto di ottenere la rettifica o l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di quelli trattati in violazione di legge nonché il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Tali diritti possono essere fatti valere nei confronti del Titolare del trattamento – Banca d’Italia, Servizio Organizzazione, via Nazionale n. 91 – Roma (e-mail: org.privacy@bancaditalia.it).

Il Responsabile della protezione dei dati per la Banca d’Italia può essere contattato presso via Nazionale n. 91 – Roma (e-mail: responsabile.protezione.dati@bancaditalia.it).

Per le violazioni della vigente disciplina in materia di privacy è possibile rivolgersi, in qualità di Autorità di controllo, al Garante per la protezione dei dati personali – Piazza Venezia, n. 11 – Roma.

PROPOSTE DI TIROCINIO

Progetto 1Progetto 2Progetto 3Progetto 4Progetto 5Progetto 6Progetto 7

ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO

L’ingente patrimonio immobiliare della Banca d’Italia è per gran parte costituito da edifici di elevato pregio, dislocati su tutto il territorio nazionale.

Il Servizio Immobili cura tutte le attività connesse con la gestione del ciclo di vita degli immobili istituzionali e a reddito della rete territoriale, occupandosi della programmazione, dell’elaborazione di studi di fattibilità, della progettazione, della realizzazione e controllo degli interventi, assumendo la responsabilità della sovrintendenza alla loro esecuzione, del controllo amministrativo e della regolarità del collaudo.

Il tirocinante seguirà, sugli stabili all’occorrenza individuati, l’intero processo, dalla fase di redazione degli elaborati di progetto all’esecuzione e collaudo dei lavori.

L’impegno del tirocinante si focalizzerà in particolare sui seguenti argomenti:

  • redazione, anche attraverso modellazione BIM, di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione integrata (architettonica, strutturale e impiantistica) di interventi di ristrutturazione, riqualificazione, manutenzione straordinaria e restauro degli edifici;
  • lettura degli strumenti urbanistici, della pianificazione di paesaggio, degli atti di tutela per l’analisi preliminare della fattibilità degli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e ristrutturazione degli stabili;
  • rilievi architettonici (diretti ed indiretti) per la definizione geometrica, dimensionale, materica, ecc.;
  • analisi architettoniche (strutturali, statiche, compositive, distributivo-funzionali, linguistiche, propriamente specifiche, anagrafica del ciclo di vita, documentazione degli interventi, ecc.) e conoscitive del degrado (individuazione, rilievo e documentazione dei difetti, dissesti delle strutture e degrado dei materiali, delle loro cause intrinseche ed estrinseche);
  • iter autorizzativi per l’ottenimento dei permessi necessari all’avvio dei lavori con supporto nell’attività di redazione degli elaborati e di trasmissione agli Enti/Autorità esterne;
  • ricerche di archivio, anche presso Enti pubblici e Istituti, di atti e documentazione tecnica;
  • applicazione delle normative di sicurezza e igiene del lavoro, di prevenzione incendi e legislazione in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture;
  • ricerca di soluzioni per il superamento delle barriere architettoniche e approfondimento delle tecniche di efficientamento energetico di edifici storici;
  • assistenza all’attività di cantiere e supporto all’ufficio di Direzione Lavori;
  • supporto all’elaborazione di pubblicazioni inerenti a lavori eseguiti o in via di esecuzione;
  • alimentazione delle basi dati tecniche del Servizio ai fini della rendicontazione degli interventi e dell’aggiornamento dello stato manutentivo degli immobili e degli impianti di competenza.

Il tirocinante potrebbe effettuare sopralluoghi anche presso immobili collocati anche in altre città italiane, orientativamente tre nell’arco dei sei mesi.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso Servizio Immobili, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio.

Una o più delle seguenti:

  • dimestichezza nella redazione di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione integrata, architettonica, strutturale e impiantistica di interventi di ristrutturazione, riqualificazione e manutenzione straordinaria degli stabili;
  • capacità di elaborazione del computo metrico estimativo delle opere, di redazione del relativo capitolato tecnico e di programmazione dei lavori;
  • competenza nell’individuazione delle soluzioni progettuali più efficaci per la realizzazione di interventi di manutenzione e di riconfigurazione degli uffici e degli spazi connessi all’attività lavorativa;
  • competenza nell’individuazione delle soluzioni tecniche idonee, con particolare riferimento all’adeguamento normativo degli edifici di pregio e sottoposti a tutela;
  • capacità di lettura integrata degli strumenti di pianificazione, conoscenza della normativa per l’individuazione degli iter autorizzativi per l’acquisizione dei permessi necessari all’avvio dei lavori;
  • dimestichezza nell’esecuzione di mappature fotografiche, nella restituzione del rilievo, nella redazione delle mappature del degrado, nell’individuazione delle indagini diagnostiche e delle tecniche di intervento da adottare;
  • capacità di predisporre gli atti e gli elaborati per la presentazione delle istanze di nulla osta, pareri e permessi;
  • conoscenza delle procedure di validazione del progetto e di affidamento per l’avvio dei lavori.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea a ciclo unico in Ingegneria edile-architettura; laurea magistrale in Ingegneria e tecniche del costruire.

Conoscenze richieste:

  • conoscenza degli strumenti tecnici di base necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare AUTOCAD e pacchetto Office.

ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO

L’ingente patrimonio immobiliare della Banca d’Italia è per gran parte costituito da edifici di elevato pregio, dislocati su tutto il territorio nazionale.

Il Servizio Immobili cura tutte le attività connesse con la gestione del ciclo di vita degli immobili istituzionali e a reddito della rete territoriale, occupandosi della programmazione, dell’elaborazione di studi di fattibilità, della progettazione, della realizzazione e controllo degli interventi, assumendo la responsabilità della sovrintendenza alla loro esecuzione, del controllo amministrativo e della regolarità del collaudo.

Il tirocinante seguirà l’intero processo, dalla fase di redazione degli elaborati di progetto all’esecuzione e collaudo dei lavori.

L’impegno del tirocinante si focalizzerà in particolare sui seguenti argomenti:

  • redazione, anche attraverso modellazione BIM, di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione integrata (architettonica, strutturale e impiantistica) di interventi di ristrutturazione, riqualificazione, manutenzione straordinaria e restauro degli edifici;
  • analisi strutturale e progettazione di interventi su edifici esistenti;
  • rilievi strutturali e definizione dei piani di indagini e prove;
  • diagnosi e monitoraggio strutturale;
  • sicurezza sismica degli elementi non strutturali;
  • iter autorizzativi per l’ottenimento dei permessi necessari all’avvio dei lavori con supporto nell’attività di redazione degli elaborati e di trasmissione agli Enti/Autorità esterne;
  • applicazione delle normative di sicurezza e igiene del lavoro, di prevenzione incendi e legislazione in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture;
  • assistenza all’attività di cantiere e supporto all’Ufficio di direzione lavori;
  • supporto all’elaborazione di pubblicazioni inerenti a lavori eseguiti o in via di esecuzione;
  • alimentazione delle basi dati tecniche del Servizio ai fini della rendicontazione degli interventi e dell’aggiornamento dello stato manutentivo degli immobili e degli impianti di competenza.

Il tirocinante potrebbe effettuare sopralluoghi anche presso immobili collocati anche in altre città italiane, orientativamente tre nell’arco dei sei mesi.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso Servizio Immobili, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio.

Una o più delle seguenti:

  • dimestichezza nella redazione di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione integrata (architettonica, strutturale e impiantistica) di interventi di ristrutturazione, riqualificazione, manutenzione straordinaria e restauro degli edifici;
  • competenza nell’individuazione di idonee soluzioni progettuali per la realizzazione di interventi strutturali;
  • dimestichezza nell’analisi strutturale, nella definizione dei piani di indagine e prove, nella diagnosi e nel monitoraggio strutturale;
  • capacità di elaborazione di un computo metrico estimativo delle opere, di redazione del relativo capitolato tecnico e dei documenti di programmazione dei lavori, anche attraverso l’utilizzo di software dedicati;
  • conoscenza delle principali modalità operative di un Ufficio di direzione dei lavori;
  • conoscenza teorica e pratica degli iter autorizzativi necessari all’ottenimento dei permessi esterni per la realizzazione dei lavori;
  • conoscenza delle procedure di validazione del progetto e di affidamento dei lavori.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Ingegneria civile.

Conoscenze richieste:

conoscenza degli strumenti tecnici di base necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare programmi di calcolo strutturale, AUTOCAD e pacchetto Office.

ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMPIANTI A SERVIZIO DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO

L’ingente patrimonio immobiliare della Banca d’Italia è per gran parte costituito da edifici di elevato pregio, dislocati su tutto il territorio nazionale.

Il Servizio Immobili cura tutte le attività connesse con la gestione del ciclo di vita degli immobili istituzionali, a reddito e della rete territoriale, occupandosi della programmazione, dell’elaborazione di studi di fattibilità, della progettazione, della realizzazione e controllo degli interventi di riqualificazione integrale e/o parziale degli edifici e degli impianti, assumendo la responsabilità della sovrintendenza alla loro esecuzione, del controllo amministrativo e della regolarità del collaudo.

Gli impianti a servizio degli edifici dell’Istituto riguardano i seguenti ambiti: il riscaldamento ed il condizionamento dell’aria, l’idrico-sanitario, l’antincendio, l’energia elettrica (media e bassa tensione) e la fonia-dati (cablaggio strutturato), la “building automation”. L’obiettivo principale nella riqualificazione degli impianti è la conformità alle normative vigenti, all’efficienza energetica ed alla sostenibilità ambientale, al raggiungimento dei migliori standard per il benessere (termoigrometrico, visivo ed acustico) e la sicurezza del luogo di lavoro, oltre il mantenimento della continuità operativa e all’abbattimento delle barriere architettoniche in linea con i principi di responsabilità sociale dell’Istituto.

Il tirocinante potrà seguire, sugli stabili all’occorrenza individuati, qualsiasi parte del processo, dallo studio di fattibilità al collaudo dei lavori.

L’impegno del tirocinante si focalizzerà in particolare sui seguenti argomenti:

  • redazione, anche attraverso modellazione BIM, di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione impiantistica, integrata con l’architettonica e la strutturale, di interventi di ristrutturazione, riqualificazione, di manutenzione straordinaria degli edifici;
  • analisi preliminari della fattibilità degli interventi di manutenzione straordinaria e ristrutturazione degli stabili;
  • rilievi degli impianti esistenti propedeutici allo studio di fattibilità e/o al progetto dell’intervento;
  • calcoli termici estivi e invernali, diagnosi energetiche;
  • calcoli elettrici e verifiche dell’andamento dei consumi elettrici;
  • dimensionamento degli impianti tecnologici;
  • iter per l’ottenimento dei titoli autorizzativi necessari all’avvio dei lavori con supporto nell’attività di redazione degli elaborati e di trasmissione agli Enti/Autorità esterne;
  • applicazione delle normative di sicurezza e igiene del lavoro, di prevenzione incendi e legislazione in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture;
  • assistenza all’attività di cantiere e supporto all’ufficio di Direzione Lavori;
  • supporto all’elaborazione di pubblicazioni inerenti a lavori eseguiti o in via di esecuzione;
  • alimentazione delle basi dati tecniche del Servizio ai fini della rendicontazione degli interventi e dell’aggiornamento dello stato manutentivo degli immobili e degli impianti di competenza.

Il tirocinante potrebbe effettuare sopralluoghi anche presso immobili collocati anche in altre città italiane, orientativamente tre nell’arco dei sei mesi.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso Servizio Immobili, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio.

Una o più delle seguenti:

  • dimestichezza nella redazione di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione integrata, architettonica, strutturale e impiantistica di interventi di ristrutturazione, riqualificazione e manutenzione straordinaria degli stabili;
  • capacità di elaborazione del computo metrico estimativo delle opere, di redazione del relativo capitolato tecnico e di programmazione dei lavori;
  • competenza nell’individuazione delle soluzioni progettuali più efficaci per la realizzazione di interventi di manutenzione e di riconfigurazione degli uffici e degli spazi connessi all’attività lavorativa;
  • competenza nell’individuazione delle soluzioni tecniche idonee, con particolare riferimento all’adeguamento normativo degli edifici di pregio e sottoposti a tutela;
  • conoscenza delle procedure per la denuncia e l’omologazione dei nuovi impianti e delle relative verifiche periodiche;
  • della normativa per l’individuazione degli iter autorizzativi per l’acquisizione dei permessi necessari all’avvio dei lavori;
  • conoscenza delle procedure di validazione del progetto e di affidamento per l’avvio dei lavori;
  • conoscenza delle procedure di collaudo e della documentazione tecnica per la certificazione degli impianti.

 Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Ingegneria meccanica, Ingegneria elettronica, Ingegneria energetica.

Conoscenze richieste:

  • conoscenza degli strumenti tecnici di base necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare AUTOCAD e pacchetto Office; programmi di calcolo termotecnico ed elettrico; costituirà titolo preferenziale la conoscenza di REVIT per lo sviluppo di progetti in BIM.

ATTIVITÀ INERENTI PROGETTI E LAVORI DA ESEGUIRE SUGLI IMPIANTI ELETTRONICI E SPECIALI A SERVIZIO DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ

L’ingente patrimonio immobiliare della Banca d’Italia è in gran parte costituito da edifici di elevato pregio, dislocati su tutto il territorio nazionale.

Il Servizio Immobili cura tutte le attività connesse con la gestione del ciclo di vita degli immobili istituzionali, a reddito e della rete territoriale, occupandosi della programmazione, dell’elaborazione di studi di fattibilità, della progettazione, della realizzazione e controllo degli interventi di riqualificazione integrale e/o parziale degli edifici e degli impianti, assumendo la responsabilità della sovrintendenza alla loro esecuzione, del controllo amministrativo e della regolarità del collaudo.

Gli impianti elettronici e speciali a servizio degli edifici dell’Istituto riguardano i seguenti ambiti: impianti di rilevazione incendi, di spegnimento automatico, di evacuazione, antintrusione e di videosorveglianza e citofonia digitale.

L’obiettivo principale della riqualificazione degli impianti è la conformità alle normative vigenti, la sicurezza sui luoghi di lavoro, il mantenimento della continuità operativa ed il raggiungimento dei migliori standard prestazionali.

Il tirocinante potrà seguire, sugli stabili all’occorrenza individuati, qualsiasi parte del processo, dallo studio di fattibilità al collaudo dei lavori.

L’impegno del tirocinante si focalizzerà in particolare sui seguenti argomenti:

  • redazione di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione degli impianti speciali, integrata con la progettazione architettonica, strutturale e degli impianti tecnologici, di interventi di ristrutturazione, riqualificazione e di manutenzione straordinaria degli edifici;
  • analisi preliminari della fattibilità degli interventi di manutenzione straordinaria e ristrutturazione degli impianti elettronici e speciali;
  • rilievi degli impianti esistenti propedeutici alla progettazione degli interventi;
  • dimensionamento degli impianti;
  • applicazione delle normative di sicurezza e igiene del lavoro, di prevenzione incendi e legislazione in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture;
  • assistenza all’attività di cantiere e supporto all’ufficio di Direzione dei lavori;
  • alimentazione delle basi dati tecniche del Servizio ai fini della rendicontazione degli interventi e dell’aggiornamento dello stato manutentivo degli immobili e degli impianti di competenza.

Il tirocinante potrebbe effettuare sopralluoghi anche presso immobili collocati anche in altre città italiane, orientativamente tre nell’arco dei sei mesi.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso Servizio Immobili, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio.

Una o più delle seguenti:

  • dimestichezza nella redazione di elaborati descrittivi e grafici connessi alla progettazione integrata di interventi di ristrutturazione, riqualificazione e manutenzione straordinaria degli stabili;
  • capacità di elaborazione del computo metrico estimativo delle opere, di redazione del relativo capitolato tecnico e di programmazione dei lavori;
  • competenze nell’individuazione delle soluzioni progettuali più efficaci per la realizzazione di interventi di manutenzione e di riconfigurazione degli impianti connessi agli uffici e agli altri spazi relativi all’attività lavorativa;
  • conoscenza delle procedure per la denuncia e l’omologazione dei nuovi impianti e delle relative verifiche periodiche;
  • conoscenza delle procedure di validazione del progetto e di affidamento per l’avvio dei lavori;
  • conoscenza delle procedure di collaudo e della documentazione tecnica per la certificazione degli impianti.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Ingegneria elettronica.

Conoscenze richieste:

Conoscenza degli strumenti tecnici di base necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare AUTOCAD e pacchetto Office.

ATTIVITA’ INERENTI ALLA PROGRAMMAZIONE E AL MONITORAGGIO DELLO STATO DI AVANZAMENTO DELLE INIZIATIVE E DELLE RISORSE FINANZIARIE RIGUARDANTI LA GESTIONE DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELL’ISTITUTO

Il patrimonio immobiliare della Banca d’Italia è costituito da edifici dislocati su tutto il territorio nazionale.

Il Servizio Immobili cura tutte le attività connesse con la gestione del ciclo di vita degli immobili istituzionali e a reddito, occupandosi della programmazione, dell’elaborazione di studi di fattibilità, della progettazione, della realizzazione e del controllo dello stato di avanzamento degli interventi, assumendo la responsabilità della sovrintendenza alla loro esecuzione, del controllo amministrativo/finanziario e della regolarità del collaudo.

La manutenzione degli edifici soggiace a un’articolata attività di programmazione che si si dispiega in un ampio arco temporale e coinvolge una molteplicità di “attori”, a livello di Amministrazione Centrale e di rete territoriale della Banca, allo scopo di arrivare alla definizione di una pianificazione “sostenibile”, in termini di risorse umane, organizzative e finanziarie, in coerenza con il quadro normativo di riferimento esterno e interno. Tutte le attività pianificate vengono sottoposte a monitoraggio per verificarne lo stato di avanzamento apportando, laddove necessario, i necessari correttivi da parte della Direzione del Servizio sulla base dei report che periodicamente gli vengono sottoposti.

Il tirocinante potrà seguire qualsiasi parte del processo, dalla rilevazione delle esigenze alla predisposizione dei documenti di pianificazione, dal monitoraggio delle attività alla gestione del budget finanziario assegnato.

L’impegno del tirocinante si focalizzerà in particolare sui seguenti argomenti:

  • redazione dei documenti ufficiali di pianificazione;
  • predisposizione del programma triennale e l’elenco annuale dei lavori pubblici, provvedendo ai relativi obblighi di pubblicità;
  • rilevazione delle esigenze relative alle procedure d’acquisto e segnalazione al Global Buyer ai fini dell’elaborazione e del monitoraggio del piano degli acquisti;
  • gestione delle scadenze dei contratti in essere;
  • elaborazione delle istruzioni e dei criteri per la definizione dei programmi di manutenzione degli edifici della Banca;
  • coordinamento in tema di programmazione degli interventi;
  • acquisizione studi di fattibilità dei progetti da pianificare e, in relazione alle decisioni assunte, adempimenti per lo sviluppo delle relative iniziative;
  • analisi delle procedure operative e collaborazione nella predisposizione degli schemi-tipo relativi alle attività standardizzabili;
  • formalizzazione degli incarichi professionali ai dipendenti previsti dalla normativa interna ed esterna di riferimento;
  • monitoraggio delle iniziative di spesa pianificate;
  • predisposizione di report per la Direzione;
  • predisposizione del bilancio di previsione, monitoraggio dello sviluppo degli interventi e redazione del consuntivo annuale degli impegni di spesa.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso Servizio Immobili, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio.

Una o più delle seguenti:

  • dimestichezza nella redazione dei documenti ufficiali necessari all’approvazione delle iniziative pianificate;
  • conoscenza del processo di programmazione delle attività connesse con la gestione del patrimonio immobiliare;
  • conoscenza della normativa di settore che disciplina la programmazione delle attività di lavori e di acquisizione di beni e servizi;
  • competenze nell’analisi dei processi e nell’individuazione delle soluzioni organizzative volte a renderli più efficienti;
  • competenze nel supporto al Project Manager nelle sue attività di gestione e controllo;
  • dimestichezza nella redazione dei report connessi con il controllo di gestione;
  • conoscenza delle modalità con le quali implementare le azioni correttive nello sviluppo delle attività pianificate;
  • competenze nella formazione, nella gestione in itinere e nella consuntivazione del budget;
  • conoscenze nella gestione delle scadenze dei contratti e nella predisposizione delle attività volte al loro rinnovo.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Ingegneria gestionale.

Conoscenze richieste:

conoscenza degli strumenti tecnici di base necessari per un proficuo svolgimento dell’attività, in particolare pacchetto Office.

ATTIVITÀ DI ANALISI E RICERCA FINALIZZATA ALLE ATTIVITA’ DI PROCUREMENT DELL’ISTITUTO

Per l’affidamento degli appalti per l’esecuzione di lavori e l’acquisto di beni e servizi necessari per lo svolgimento dei propri compiti, la Banca applica le disposizioni di cui al D.lgs. n. 50/2016 – Codice dei contratti pubblici.

Dal 2013 la Banca d’Italia ha istituito al proprio interno una centrale unica di committenza (Servizio Appalti). Tale scelta organizzativa, alla quale ha fatto seguito il conseguimento della certificazione di qualità aziendale secondo lo standard UNI EN ISO 9001:2015, è in linea con il nuovo sistema degli appalti pubblici incentrato sulla qualificazione delle stazioni appaltanti in base alla loro professionalità e capacità organizzativa.

Le procedure di selezione vengono svolte attraverso un portale telematico, operativo dal 2014. Tale strumento consente di innalzare i livelli di sicurezza, efficienza ed efficacia di tutto il processo connesso con l’espletamento delle procedure. Il portale, inoltre, assicura la tracciabilità di tutte le operazioni connesse con la procedura, ivi incluse le comunicazioni di legge con gli operatori di mercato.

In tale ambito, il tirocinante potrà collaborare allo svolgimento delle procedure disciplinate dal Codice dei contratti pubblici, dalla progettazione alla stipula del contratto, seguendo tutte le fasi intermedie della procedura (predisposizione e pubblicazione dei documenti di gara, analisi delle offerte amministrative ai fini dell’ammissibilità dei concorrenti, analisi delle offerte tecniche ed economiche, verifiche di congruità, predisposizione di provvedimenti di aggiudicazione, predisposizione degli atti ai fini delle verifiche di legittimità da parte degli Organi competenti, esecuzione).

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso Servizio Appalti, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio.

Competenze teorico-pratiche in materia di procurement pubblico per lavori, servizi e forniture, tra le quali:

  • redigere un bando, un disciplinare di gara e uno schema di contratto, predisporre una determina a contrarre, un verbale di gara o un provvedimento di aggiudicazione, provvedere alle pubblicazioni previste dalla legge;
  • elaborare criteri di valutazione nelle gare da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e valutare le offerte tecniche presentate in gare di lavori, servizi e forniture;
  • condurre la valutazione di congruità di un’offerta anormalmente bassa sulla base delle conoscenze tecniche, giuridiche ed economiche possedute;
  • elaborare documenti di analisi e di approfondimento giuridico proponendo criticamente soluzioni a casi concreti che si verificano nel corso delle procedure di gara.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea a ciclo unico in Giurisprudenza.

Conoscenze richieste:

  • conoscenze giuridiche relative alle attività connesse con il procurement pubblico; in particolare, diritto amministrativo, diritto civile, diritto commerciale, oltre alla normativa specifica in materia di appalti;
  • conoscenza degli strumenti Office (in particolare, Word, Excel).

ATTIVITÀ CONCERNENTI LA GESTIONE E LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO DELLA BANCA D’ITALIA

La Banca d’Italia possiede un patrimonio artistico formato da opere appartenenti a diversi periodi, sottoposte a tutela storica e artistica, collocate in tutto il territorio nazionale. Il Servizio Logistica e servizi della Banca d’Italia cura la gestione e la tutela delle opere, gli studi sulla collezione, compreso l’aggiornamento delle schede di catalogazione, provvede all’ottimale collocazione delle opere, promuove e segue le iniziative di valorizzazione.

Il tirocinante contribuirà alle diverse fasi concernenti le attività di gestione, tutela e valorizzazione, seguendone le fasi propedeutiche e realizzative; svolgerà inoltre ricerche approfondite per documentare e interpretare le opere nel contesto storico-artistico e critico.

In particolare, il lavoro potrà focalizzarsi su uno o più dei seguenti argomenti:

  • supporto ai progetti di valorizzazione mediante, ad esempio, redazione di note storico-artistiche sulle opere/autori per la pubblicazione nella intranet e/o nel sito internet della Banca e per la realizzazione di pannelli espositivi o brochure per i visitatori;
  • supporto all’elaborazione di note illustrative concernenti le iniziative di valorizzazione in corso o in fase di progettazione;
  • analisi della documentazione (acquisizione, prestiti, documentazione degli eventuali restauri, bibliografia, etc.);
  • redazione delle schede di catalogazione per le opere non ancora catalogate e aggiornamento delle schede già esistenti.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso Servizio Logistica e servizi, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza dell’iter teorico-pratico concernente le iniziative di valorizzazione dell’Istituto;
  • conoscenza dell’iter teorico-pratico per l’acquisizione del nulla osta da parte della Soprintendenza per i restauri, gli spostamenti, i prestiti;
  • conoscenza dei princìpi sulla corretta collocazione delle opere, in considerazione delle loro caratteristiche;
  • capacità di redigere schede di catalogazione e di curarne l’aggiornamento alla luce degli interventi conservativi e di valorizzazione intervenuti nel tempo.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Storia dell’Arte.

Conoscenze richieste:

  • conoscenza degli strumenti Office (in particolare, Word, Excel);
  • a titolo preferenziale: conoscenza di strumenti di grafica (ad es. Adobe Photoshop)

• Banca d’Italia, Borse di Studio Bonaldo Stringher, Giorgio Mortara e Donato Menichella 2022

Annualmente la Banca d’Italia mette a concorso borse di studio intitolate a Bonaldo Stringher, Giorgio Mortara e Donato Menichella destinate a neo-laureati che intendono perfezionare gli studi:

  • nel campo dell’economia politica e della politica economica
  • nei campi dell’economia finanziaria, dell’econometria o dei metodi matematici, statistici o informatici applicati all’economia e alla finanza
  • sulle interrelazioni tra crescita economica ed ordinamento giuridico nonché sugli impatti della regolamentazione sulle attività economiche

Termine per la presentazione delle domande tramite l’applicazione disponibile sul sito internet della Banca d’Italia
www.bancaditalia.it: ore 16:00 del 21 novembre 2022.

:: Maggiori info: https://www.bancaditalia.it/chi-siamo/lavorare-bi/borse-di-studio/stringher-mortara-menichella/index.html


Ferrari GT Engineering and Manufacturing Academy 2023

:: ENGLISH INFO HERE

La Ferrari GT Academy si rivolge ai migliori ingegneri (laureandi e laureati magistrali).

L’obiettivo è quello di dare il benvenuto ai migliori neo-laureati o laureandi magistrali (che conseguiranno la laurea entro Gennaio 2023) in ingegneria (meccanica, elettronica, elettrica, dei materiali, aerospaziale, gestionale, industriale etc.).

Gli studenti selezionati, verranno inseriti in un programma di internship della durata di 6 mesi che partirà all’inizio del 2023.

Il processo di selezione avrà inizio da ora (Ottobre) e terminerà a inizio Dicembre 2022, i cui requisiti per accedere sono:

  • Conseguimento del Titolo di Laurea Magistrale/PhD nei precedenti 6 mesi oppure entro Gennaio 2023;
  • Conseguimento del titolo di Laurea Magistrale/PhD, con eccellenti voti (idealmente dal 105 al 110L);
  • Ottimo livello di inglese (B2), un’altra lingua costituirà un plus;
  • Precedente esperienza di stage (in campo automotive/innovation/digital-solutions costituirà un plus);
  • Precedente esperienza di stage/studio all’estero.

Read more

5 ottobre 2022, JobTeaser: Scopri il Career Center universitario e tutte le sue funzionalità

Mercoledì 5 ottobre 2022
ore 15.00-16.00
live su Zoom

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” ha adottato una piattaforma per la ricerca di tirocini curriculari, stage e lavoro: il Career Center by JobTeaser. Ogni studente e laureato dell’università è caldamente invitato a registrarsi gratuitamente alla piattaforma.

Il webinar del 5 ottobre è aperto a tutti gli studenti e laureati dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, che siano già iscritti o meno al career center. Durante l’evento saranno illustrate nel dettaglio funzionalità, caratteristiche e suggerimenti per sfruttare al meglio la piattaforma. Presenta Clara Groppi, Team Manager JobTeaser.

Per registrarsi inviare una mail con nome, cognome e corso a placement@uniroma2.it. Nell’oggetto della mail scrivere: “Webinar Career Center universitario“. Nei giorni precedenti l’evento i registrati riceveranno il link per partecipare.

È possibile saltare questo passaggio e ottenere immediatamente il link Zoom del webinar registrandosi gratuitamente all’evento tramite il career center a questo indirizzo: https://uniroma2.jobteaser.com/it/events/152890-jobteaser-scopri-il-career-center-universitario-e-tutte-le-sue-funzionalita.

Programma

  1. Come iscriversi alla piattaforma
  2. Come migliorare il tuo personal brand sul Career Center
    1. La dashboard
    2. Completa il tuo profilo
    3. Il questionario psicometrico Marco
    4. Imposta i tuoi criteri di ricerca
  3. Il modulo Aziende
  4. Il modulo Offerte
    1. Come creare un filtro efficace
    2. Altre funzionalità del modulo
  5. Il modulo Suggerimenti 
  6. Il modulo Eventi
  7. Q&A

• Banca d’Italia (Dipartimento di Economia e Statistica) – Laureati magistrali in Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Scienze (Corsi specificati nell’avviso)

Tirocini extracurriculari presso il Dipartimento di Economia e Statistica e il Servizio Tesoreria dello Stato ai sensi della DGR 576 del 2 agosto 2019

Pubblicato il 13 settembre 2022

Scadenza: 29 settembre 2022

Tipo di Laurea (magistrale): indicato nei progetti sotto

Obiettivi e contenuti

Le diverse iniziative proposte intendono favorire l’integrazione delle competenze maturate dai tirocinanti nei percorsi di studio universitario con una concreta esperienza presso il Dipartimento Economia e Statistica e il Servizio Tesoreria dello Stato della Banca d’Italia.

La denominazione e le caratteristiche di ciascun progetto formativo sono meglio definite in allegato al presente avviso di selezione (cfr. infra Proposte di tirocinio).

Numero di tirocini e sede di svolgimento

I 9 tirocini si svolgeranno presso le sedi in Roma del Dipartimento Economia e Statistica e del Servizio Tesoreria dello Stato della Banca d’Italia.

La Banca d’Italia si riserva di non assegnare i tirocini ove la procedura di selezione non consenta di individuare profili coerenti con le finalità delle iniziative e di interrompere anticipatamente gli stage per gravi e giustificati motivi quali, ad esempio, la mancata osservanza da parte degli interessati delle modalità di svolgimento degli stessi.

Durata e periodo di avvio

Le esperienze avranno la durata di 6 mesi e saranno avviate, presumibilmente, a partire dal mese di novembre 2022, compatibilmente con le indicazioni delle Autorità in materia di prevenzione epidemiologica. Al termine dei 6 mesi, il rapporto si interrompe e non dà adito a successiva assunzione.

Modalità di svolgimento

Il tirocinio potrà svolgersi in presenza o in modalità mista compatibilmente con le indicazioni delle Autorità per minimizzare il rischio epidemiologico.

Le attività di tirocinio saranno svolte tutti i giorni feriali, dal lunedì al venerdì, secondo un’articolazione oraria che sarà concordata con i rispettivi tutor aziendali e che comporterà un impegno giornaliero medio di 6 ore (tendenzialmente non inferiore alle 30 ore settimanali).

Agevolazioni

Ai tirocinanti sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione pari a € 1.000 (mille) lordi mensili, previa verifica del rispetto degli obblighi di assiduità e riservatezza; nei giorni di frequenza in presenza, i tirocinanti potranno fruire gratuitamente del servizio di ristorazione nei modi e nelle forme previsti per il personale dell’Istituto.

L’indennità è incompatibile con qualsiasi altro compenso – da attività lavorativa o assimilata –   eventualmente percepito dai tirocinanti, anche sotto forma di borse di studio/di ricerca o assegni di dottorato. I candidati assegnatari dei tirocini, pertanto, saranno invitati a rinunciare a tali compensi per il periodo coperto dall’indennità corrisposta dalla Banca.

Requisiti

I requisiti per la partecipazione alla selezione sono i seguenti:

  1. possesso di laurea magistrale nelle discipline indicate in ciascuna proposta (cfr. infra, Proposte di tirocinio), conseguita presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata con punteggio pari ad almeno 105/110;
  2. età inferiore a 28 anni alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature (nati dal 30 settembre 1994 in poi)..

Termine per la presentazione delle candidature e documentazione richiesta

Le candidature dovranno essere inviate all’indirizzo email cv@placement.uniroma2.it (oggetto “BDI Economia e Statistica 2022”), a partire dal 13 settembre ed entro il 29 settembre, provviste di:

  1. domanda di ammissione alla selezione e dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.P.R. n. 445/2000 (cfr. allegato);
  2. elenco degli esami sostenuti e relativa votazione;
  3. abstract della tesi di laurea di non più di 350 parole;
  4. curriculum vitae con indicazione del livello di conoscenza della lingua inglese e dei principali pacchetti informatici;
  5. copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La documentazione di cui sopra dovrà pervenire in un unico file in formato .pdf.

La Banca d’Italia si riserva di verificare l’effettivo possesso da parte dei candidati dei requisiti e dei titoli dichiarati e di disporre l’esclusione dalla selezione o l’interruzione dello stage nei confronti dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti o titoli.

I tirocini saranno attivati nel rispetto del Regolamento di Ateneo in materia di tirocini extracurriculari in vigore alla data di attivazione degli stessi.

Ai sensi dell’art. 5, comma 8 della DGR 576/19, non sono attivabili tirocini in favore di professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche ovvero riservate alla professione.

Selezione delle candidature

L’Università Tor Vergata acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati; alla scadenza dell’avviso, provvederà alla verifica del possesso dei requisiti di partecipazione sopra descritti da parte dei candidati.

L’Università Tor Vergata provvederà, con riferimento a ciascuna proposta di Tirocinio, ad ordinare i nominativi dei candidati per voto di laurea decrescente, a parità di quest’ultimo, per data di laurea (dalla più recente alla meno recente) e, in caso di ulteriore parità, per minore età anagrafica.

A seguito di tale preselezione, l’Università trasmetterà alla Banca d’Italia le seguenti candidature:

  1. per il Dipartimento Economia e Statistica n. 4 candidature per ciascuno dei profili dal n.1 al n. 3;
  2. per il Servizio Tesoreria dello Stato n. 4 candidature per i profili nn. 4, 6, 7 e 8 e n.8 candidature per il profilo n. 5.

Le candidature trasmesse in numero superiore a quello richiesto dalla Banca d’Italia non saranno prese in considerazione ai fini della convocazione al successivo colloquio di selezione.

I candidati preselezionati dall’Università che avranno superato l’esame cartolare da parte di una Commissione nominata dalla Banca potranno essere invitati a sostenere un colloquio con la stessa Commissione; il colloquio sarà diretto ad accertare il livello delle competenze necessarie allo svolgimento dello stage e la motivazione allo svolgimento dell’esperienza. La Commissione valuterà, nell’ordine, i seguenti elementi:

  1. l’andamento del colloquio;
  2. l’attinenza dell’argomento della tesi di laurea e del percorso universitario svolto con gli obiettivi del progetto formativo proposto;
  3. le eventuali pubblicazioni (es. tesine, articoli) coerenti con gli obiettivi del tirocinio;
  4. il possesso di conoscenze o competenze acquisite in esami specifici o in altri esami del piano di studi, coerenti con gli obiettivi del tirocinio.

In esito ai colloqui, la Commissione individuerà i candidati ai quali assegnare i tirocini e definirà un elenco di idonei in ordine di merito – redatto sulla base dei criteri di selezione e dei titoli posseduti – dal quale attingere in caso di rinuncia da parte degli assegnatari, al massimo entro un anno dalla definizione dell’elenco stesso.

I colloqui si terranno presso la Banca d’Italia in via Nazionale 91, oppure a distanza, con modalità telematiche, nel mese di ottobre 2022.

Trattamento dei dati personali

Ai sensi della normativa europea e nazionale in materia di privacy, si informa che i dati forniti dai candidati sono trattati, anche in forma automatizzata, per le finalità di gestione della selezione. Per coloro che svolgeranno il tirocinio, il trattamento dei dati proseguirà per il periodo di svolgimento dello stesso, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto.

Il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione e di selezione. In caso di rifiuto a fornire i dati richiesti, la Banca d’Italia procede all’esclusione dalla selezione ovvero non dà avvio al tirocinio.

I dati forniti possono essere comunicati ad altre amministrazioni pubbliche a fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati o negli altri casi previsti da leggi e regolamenti.

Agli interessati competono il diritto di accesso ai dati personali e gli altri diritti riconosciuti dalla legge, tra i quali il diritto di ottenere la rettifica o l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di quelli trattati in violazione di legge nonché il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Tali diritti possono essere fatti valere nei confronti del Titolare del trattamento – Banca d’Italia, Servizio Organizzazione, via Nazionale n. 91 – Roma (e-mail: org.privacy@bancaditalia.it).

Il Responsabile della protezione dei dati per la Banca d’Italia può essere contattato presso via Nazionale n. 91 – Roma (e-mail: responsabile.protezione.dati@bancaditalia.it).

Per le violazioni della vigente disciplina in materia di privacy è possibile rivolgersi, in qualità di Autorità di controllo, al Garante per la protezione dei dati personali – Piazza Venezia, n. 11 – Roma.

PROPOSTE DI TIROCINIO

Progetto 1Progetto 2Progetto 3Progetto 4Progetto 5Progetto 6Progetto 7Progetto 8

STIMA DELLA FIDUCIA RETAIL NEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO ATTRAVERSO L’ANALISI DI NEWS E SOCIAL MEDIA

Il progetto si propone di stimare la fiducia delle famiglie nel sistema bancario italiano attraverso l’uso di news e di dati ricavati dai social.

L’obiettivo finale del lavoro è calcolare indicatori di fiducia delle famiglie nelle banche utilizzando i dati di Factiva e Twitter, studiandone le serie storiche e le proprietà temporali per un campione di banche italiane. L’analisi coprirebbe diversi anni e si propone di validare gli indicatori confrontandoli con le informazioni effettive su flussi e tassi sui depositi delle famiglie.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso la Divisione Analisi quantitative per la stabilità finanziaria del Servizio Stabilità finanziaria, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • familiarità con le basi dati di Twitter e di Factiva;
  • familiarità con alcune tematiche di finanza e economia comportamentale;
  • familiarità con lo sviluppo di modelli che usano (anche) dati testuali per fare previsioni di fenomeni economici.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Fisica, Matematica pura e applicata, ICT and Internet Engineering, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Informatica, Economics, Economia dei mercati e degli intermediari finanziari, Finance and Banking.

Conoscenze richieste:

  • padronanza della lingua inglese, parlata e scritta
  • conoscenza dei linguaggi R e Python;
  • conoscenza delle tecniche principali di analisi testuale;
  • conoscenze dei metodi di analisi dei dati panel e delle serie storiche (a titolo preferenziale);
  • nozioni base di economia e finanza (a titolo preferenziale).

INVESTIMENTI DIRETTI ESTERI, ELUSIONE FISCALE E REGOLAMENTARE

Il progetto si propone di ricostruire i flussi di investimenti diretti esteri sulla base della nazionalità piuttosto che sulla residenza, come invece riportato dalle statistiche ufficiali.

La ricerca utilizzerebbe la base dati ORBIS. Inizialmente, si estrarrebbero informazioni riguardanti i valori degli investimenti ricevuti da una determinata impresa, la quota di controllo dell’investitore e la sua residenza. Quindi, si identificherebbero gli investitori ritenuti società veicolo – tipicamente quelle con un numero esiguo di occupati ma allo stesso tempo uno sproporzionato rapporto tra valore degli attivi e numero di occupati – e si eliminerebbero dal computo, in modo da scorporare gli investimenti meramente dovuti a pratiche di elusione fiscale e/o regolamentare. Infine, si utilizzerebbe l’informazione relativa alla quota di investimento dell’investitore ultimo, comparandola con quella relativa all’investitore immediato, ottenendo successivamente stime di investimenti diretti esteri classificati in base all’investitore ultimo.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso la Divisione Economie avanzate e finanza internazionale del Servizio Economia e relazioni internazionali, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • familiarità con le tematiche relative alle distorsioni nelle statistiche ufficiali dovute a pratiche di elusione fiscale e regolamentare;
  • comprensione dello stato dell’arte della relativa letteratura accademica.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Matematica pura e applicata, Economics, Economia dei mercati e degli intermediari finanziari.

Conoscenze richieste:

  • padronanza della lingua inglese, parlata e scritta
  • dimestichezza nell’utilizzo della base dati ORBIS;
  • conoscenza di almeno uno dei pacchetti statistici Stata o MATLAB;
  • nozioni di finanza internazionale.

PROPAGAZIONE DEGLI SHOCK CLIMATICI E DI ALTRA NATURA NEI NETWORK INTERNAZIONALI DI PRODUZIONE

Il progetto si propone di studiare la propagazione degli shock climatici o di altra natura (es. politiche commerciali e macroeconomiche, pandemia, tensioni geopolitiche, ecc.) e il loro effetto nei network internazionali di produzione.

La ricerca sfrutterebbe una base dati con informazioni dettagliate sulle transazioni commerciali delle imprese italiane con le controparti estere. Tali informazioni, unitamente a quelle sugli shock, verrebbero messe in relazione con le scelte di fornitura e internazionalizzazione delle imprese italiane.

La base dati sarebbe utilizzata per valutare l’impatto degli shock sul portafoglio dei fornitori delle imprese italiane, in termine di composizione (es., numero di fornitori, localizzazione, distanza).

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso la Divisione Economie emergenti e commercio mondiale del Servizio Economia e relazioni internazionali, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • familiarità con i temi di economia internazionale, la competizione tra imprese e le loro strategie, le catene globali del valore, le reti economiche e sociali, gli effetti dei cambiamenti climatici sull’attività di impresa.;
  • familiarità con le principali basi dati di impresa e, in particolare, quelli sulle transazioni commerciali delle imprese italiane con l’estero;

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Matematica pura e applicata, Economics, Economia dei mercati e degli intermediari finanziari.

Conoscenze richieste:

  • padronanza della lingua inglese, parlata e scritta
  • conoscenza di STATA;
  • conoscenza di metodi per l’analisi di dati panel;
  • conoscenza di Python e Spark (a titolo preferenziale).

GESTIONE DI ATTIVITÀ AMMINISTRATIVE SU REGISTRI DISTRIBUITI

La Banca d’Italia, nell’ambito della funzione di Tesoreria statale, gestisce i crediti documentari per le operazioni di compravendita internazionale delle pubbliche amministrazioni centrali. Il credito documentario è un’operazione bancaria, utilizzata per il regolamento di transazioni interne e internazionali, nel quale una banca si fa garante del pagamento nei confronti del venditore a fronte della consegna, da parte del venditore stesso, dei documenti a comprova della corretta esecuzione della prestazione. La presenza di un intermediario bancario consente quindi di ridurre i rischi sottesi alle transazioni commerciali. L’acquirente, infatti, è tutelato in quanto il pagamento è subordinato all’esito positivo del controllo documentale effettuato dalla banca; il venditore, a sua volta, è garantito dal rischio di mancato incasso del prezzo concordato, in virtù dell’impegno a pagare assunto dalla banca stessa.

Le attività amministrative collegate al credito documentario possono essere oggetto di applicazione di una tecnologia a registro distribuito (Distributed Ledger Technologies, DLT). Le DLT automatizzano sia la verifica sia la trasmissione dei documenti, aumentando il livello di sicurezza e trasparenza del rapporto contrattuale, riducendo le potenziali controversie tra le parti. Inoltre, la digitalizzazione dei processi amministrativi riduce gli oneri operativi e aumenta i presidi di sicurezza.

In tale ambito, il tirocinante con competenze informatiche/ingegneristiche effettuerà le analisi finalizzate:

  • alla definizione di un modello teorico di registro distribuito in grado di essere applicato alla gestione del credito documentario;
  • all’individuazione di modalità per l’implementazione di tale tecnologia, valutando lo sviluppo in-house dell’applicazione oppure l’adozione di soluzioni già disponibili sul mercato;
  • alle attività di comunicazione con gli stakeholder interessati dall’innovazione.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso il Servizio Tesoreria dello Stato, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza in merito all’utilizzo e funzionamento delle tecnologie a registri distribuiti;
  • capacità di produrre valutazioni economiche sull’applicabilità di tecnologie innovative a processi di lavoro della Banca;
  • capacità di lavorare in un progetto complesso che coinvolge una pluralità di attori istituzionali.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Informatica.

Conoscenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza degli strumenti concettuali per l’analisi dei processi;
  • conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a B.2.

LETTURA AUTOMATIZZATA DEGLI ATTI DELLE PROCEDURE ESECUTIVE

La Banca d’Italia gestisce i pignoramenti contro soggetti pubblici e privati, che le vengono notificati in qualità di terzo pignorato. Il pignoramento presso terzi è una delle modalità con cui il creditore può, a norma del codice di procedura civile, soddisfarsi forzosamente, aggredendo i crediti del proprio debitore. Con il pignoramento il creditore si rivolge al terzo (tipicamente una banca) che detiene i fondi del debitore inadempiente al fine di potersi soddisfare sui medesimi, avviando un’azione esecutiva. L’azione prevede la notifica al terzo di un atto di pignoramento, con il quale gli si ingiunge di accantonare un determinato importo a valere sui fondi del debitore. L’azione si conclude, di regola, con l’emanazione dell’ordinanza di assegnazione con la quale il Giudice dell’Esecuzione assegna le somme al creditore procedente, ordinando al terzo la liquidazione e il pagamento.

Alla Banca d’Italia sono notificati, in qualità di terzo pignorato, atti di pignoramento presso terzi in danno delle amministrazioni che detengono i propri fondi presso la Tesoreria statale. A questi si aggiungono i pignoramenti in danno di privati creditori delle amministrazioni e nei confronti delle banche titolari di conti di gestione presso la Banca d’Italia.

Visto l’elevato numero di atti notificati e tenuto conto dei potenziali vantaggi sistemici derivanti dall’automazione dei processi, la Banca d’Italia sta valutando, congiuntamente anche con gli interlocutori istituzionali interessati, possibili iniziative per l’efficientamento della gestione dei pignoramenti, attraverso l’impiego di strumenti informatici.

In tale ambito, due tirocinanti (uno con competenze giuridiche e uno con competenze informatiche/ingegneristiche) collaboreranno congiuntamente alle analisi dirette:

  • alla realizzazione di un modello di atto di pignoramento presso terzi “standardizzato”, che contenga le informazioni giuridicamente rilevanti;
  • alla predisposizione di uno strumento informatico per la lettura automatizzata dell’atto giudiziale standardizzato (atti di pignoramento e ordinanza di assegnazione), l’estrazione delle informazioni rilevanti e l’alimentazione degli applicativi interni alla Banca.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso la Divisione Innovazione nei pagamenti pubblici e analisi normativa del Servizio Tesoreria dello Stato, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • capacità di analizzare le opportunità offerte dalla lettura automatizzata degli atti delle procedure esecutive e di realizzare strumenti informatici dedicati;
  • capacità di approfondire il ruolo del terzo pignorato nelle procedure esecutive e di conoscere le caratteristiche del contenzioso che coinvolge le Pubbliche Amministrazioni;
  • capacità di lavorare in un progetto complesso che coinvolge una pluralità di attori istituzionali.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Informatica, Giurisprudenza.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza degli strumenti informatici per la lettura e l’estrazione di informazioni dai documenti;
  • conoscenza in materia di procedure esecutive;
  • conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a B.2.

EVOLUZIONE DEI SERVIZI ON-LINE OFFERTI AGLI ENTI PUBBLICI E ALL’UTENZA ISTITUZIONALE E strategie di COMUNICAZIONE DIGITALE

La Banca d’Italia, nell’ambito del servizio di Tesoreria per conto dello Stato, effettua gli incassi ed esegue le disposizioni di pagamento e rendiconta le operazioni svolte al Ministero dell’Economia e delle Finanze – Ragioneria Generale dello Stato e alle amministrazioni statali.

Nell’ambito del servizio di Tesoreria la Banca si avvale di un portale per la rendicontazione delle movimentazioni dei flussi finanziari afferenti agli enti pubblici dei quali detiene le disponibilità.

Il tirocinante collaborerà alla progettazione di un nuovo portale di tesoreria finalizzato a migliorare il servizio offerto agli utenti. Il lavoro di studio della nuova infrastruttura sarà anche orientato a valutare la possibilità di realizzare ulteriori funzionalità che consentano di utilizzare il portale a beneficio di un’utenza istituzionale pubblica più vasta e diversificata rispetto a quella attuale.

Il progetto comprende la realizzazione di una proposta per migliorare la comunicazione digitale del servizio offerto, anche attraverso la progettazione di una pagina web dedicata.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso la Divisione Conti delle Amministrazioni statali e degli Enti pubblici del Servizio Tesoreria dello Stato, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • capacità di lavorare in gruppo;
  • capacità di individuare e codificare le esigenze dei “clienti” istituzionali ai fini della progettazione e del miglioramento dei servizi offerti;
  • applicazione delle conoscenze maturate in ambito accademico per la lettura e l’interpretazione di prospetti contabili concernenti la finanza pubblica.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Economics, Economia dei mercati e degli intermediari finanziari.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenze di elementi di contabilità pubblica;
  • conoscenza di elementi di comunicazione digitale;
  • conoscenza di elementi di web design;
  • conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a B.2.

INDIVIDUAZIONE E DESCRIZIONE DEI FATTORI CHE CONTRIBUISCONO ALLA VARIAZIONE DEL LIVELLO DELLA COMPLIANCE FISCALE

La Banca d’Italia in qualità di tesoriere dello Stato incassa le entrate ed esegue i pagamenti di Amministrazioni statali ed enti pubblici e detiene, presso propri conti, la liquidità del Tesoro. Per supportare le scelte di gestione della liquidità del Tesoro, la Banca fornisce al Ministero dell’Economia e delle Finanze informazioni previsionali e dati di consuntivo sui flussi finanziari giornalieri che determinano variazioni della liquidità.

Con l’obiettivo di contribuire all’accuratezza delle previsioni delle entrate fiscali incassate in Tesoreria, il tirocinante collaborerà ai progetti di ricerca finalizzati a individuare e descrivere i diversi fattori che concorrono alla variazione del livello della compliance fiscale per le principali imposte su consumi, redditi e produzione e allo sviluppo di una metodologia per stimare la sua evoluzione.

Il lavoro svolto fornirà indicazioni utili per l’attività di previsione delle entrate fiscali sulla base del contesto economico e del quadro normativo e darà al tirocinante la possibilità di mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite durante il percorso di studi.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso la Divisione Analisi del fabbisogno e della liquidità del Tesoro del Servizio Tesoreria dello Stato, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • capacità di analisi, elaborazione e gestione dei dati sugli incassi fiscali;
  • capacità di lavorare su progetti di ricerca in autonomia e nell’ambito di team di lavoro;
  • applicazione delle conoscenze maturate in ambito accademico a un contesto di lavoro strutturato.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Economics, Economia dei mercati e degli intermediari finanziari, Economia e management, Business administration,  Fisica, Matematica pura e applicata.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza di elementi di analisi dei dati in serie storica;
  • conoscenza di software statistico-econometrici (es.: SAS, R, Eviews, linguaggio Python);
  • conoscenza degli strumenti informatici per la produzione di documenti e report;
  • conoscenza del funzionamento del sistema tributario italiano e dei principali aggregati di finanza pubblica;

conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a B.2.

OTTIMIZZAZIONE DEL PROCESSO DI GESTIONE DEGLI ATTI DI PIGNORAMENTO PRESSO TERZI IN DANNO DI SOGGETTI PRIVATI

In base a quanto previsto dal codice di procedura civile, le ragioni creditorie possono essere soddisfatte, tra l’altro, aggredendo i crediti che il debitore vanta nei confronti di soggetti terzi. In tale ambito, la Banca d’Italia gestisce, in qualità di terzo pignorato, i pignoramenti giudiziali e stragiudiziali, promossi in danno di soggetti privati (persone fisiche o giuridiche), tra cui anche gli intermediari (banche e Poste) che sono titolari di conti di gestione e le imprese fornitrici di beni e servizi.

Al fine di individuare possibili margini per ottimizzare la gestione dei pignoramenti trattati, viene avviato un progetto di tirocinio formativo per un neolaureato con competenze giuridiche.

Il tirocinante, dopo un periodo di affiancamento agli addetti dell’unità preposta alla gestione di tali attività, acquisirà le conoscenze di base del processo di lavorazione degli atti di pignoramento e provvederà a redigere un documento di sintesi contenente linee guida per la gestione delle diverse fasi di processo, corredato dalla descrizione delle relative operazioni (amministrative e contabili). In tale ambito, il tirocinante individuerà possibili linee per ottimizzare le diverse fasi di lavorazione dei pignoramenti.

Il tirocinio, con finalità formative, sarà svolto presso la Divisione Atti Impeditivi contro privati del Servizio Tesoreria dello Stato, in team e sotto la costante guida di un tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • capacità di approfondire il ruolo del terzo pignorato nelle procedure esecutive e di conoscere le caratteristiche del contenzioso che coinvolge soggetti privati;
  • capacità di lavorare in un progetto complesso che coinvolge una pluralità di soggetti.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale in Giurisprudenza.

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza in materia di procedure esecutive;
  • conoscenza dei prodotti informatici di Office.

14 e 15 ottobre 2022, Reply Cyber Security Challenge

Template by Pixartprinting

The Cyber Security Challenge: Capture the Flag edition is an online team-based competition focused on security. It’s for students aged 16+ and lasts for 24 hours. Each team has to solve 25 puzzles of increasing difficulty across five categories; coding, web, miscellaneous, binary and crypto.

To take part in the challenge, students need a PC to connect to the challenges.reply.com platform, and be part of a team of 2 – 4 people.

WHO CAN TAKE PART?

Students aged 16 or over. They’ll have to register online as individuals, as it’s a student competition, not a class or school one.

WHEN & WHERE?

  • From 5th September – register online and form a team.
  • From 5th September – prepare and train for the Challenge in our “Training” area on challenges.reply.com.
  • On 14th October – play from 19:30 CEST to 19:30 CEST the next day.

THE PRIZE?

Members of the winning team will each receive a Gaming Laptop, the second team will each receive a pair of Beats Studio 3, and the third team will each receive a Razer gaming keyboard.

While registering, students can tell us the name of their university, earn points, and climb the University Students’ Leaderboard to win a cool Reply Arcade Game for their university’s communal area. Or they can choose to receive a financial donation to support an educational or research project.

:: Sign up now! https://challenges.reply.com/tamtamy/challenges/category/cybersecurity


13 e 14 ottobre 2022, Begin your Journey with Amazon Operations

13 e 14 ottobre 2022: Begin your Journey with Amazon Operations” è un evento online rivolto a studenti neolaureati (o all’ultimo anno di studi) o che frequentano un Master o un MBA.

Il programma prevede 2 mezze giornate di sessioni virtuali per studenti che stanno valutando il loro percorso di carriera, con speaker che sapranno motivarli e trasmettere loro la cultura e i valori di Amazon, l’impegno verso la sostenibilità, la valorizzazione della diversità in azienda e, in aggiunta, verranno presentate le opportunità di carriera disponibili! Al termine di ogni giornata, i nostri recruiter saranno disponibili per delle sessioni one-to-one per guidare i partecipanti nei loro primi passi della carriera lavorativa . Read more

Bando per Tirocini Formativi ex. L. 98/2013 presso Tribunale di Sorveglianza di Roma – settembre 2022

Il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Roma rende noto che è stato indetto il bando per una procedura selettiva pubblica, per titoli, per la formazione di una graduatoria per lo svolgimento di tirocini formativi presso il Tribunale di Sorveglianza di Roma e gli Uffici di Sorveglianza di Frosinone e di Viterbo.

Tale bando è rivolto ai laureati in Giurisprudenza all’esito di un corso di durata almeno quadriennale in possesso dei seguenti ulteriori requisiti:

  1. onorabilità ex art. 42 ter, secondo comma, lettera g) del regio decreto 30 gennaio 1941 n.12;
  2. media uguale o superiore ai 27/30 nei seguenti esami: diritto costituzionale, diritto privato, diritto processuale civile, diritto commerciale, diritto penale, diritto processuale penale, diritto del avoro e diritto amministrativo ovvero un punteggio di laurea non inferiore a 105/110;
  3. età anagrafica inferiore ai 30 anni.

La scadenza è fissata per il 20/09/2022.

I dettagli sono riportati nel bando allegato.


27 settembre 2022, Immaginare il lavoro. Il mondo di ieri le sfide di domani

Martedì 27 settembre 2022
Aula Archimede – Macroarea di Ingegneria
ore 10.00-12.00

Due studenti di Ingegneria Gestionale intervistano Andrea Malacrida, Amministratore Delegato di Adecco Italia e autore del libro Immaginare il lavoro. Il mondo di ieri le sfide di domani.

L’evento della durata di circa due ore prevede il seguente programma:

  • Saluti istituzionali
  • Breve presentazione dell’azienda Adecco
  • Intervista all’autore da parte di una studentessa e uno studente
  • Presentazione delle posizioni aperte in Adecco
  • Domande e saluti finali