• Banca d’Italia – Laureati magistrali in Economia, Lettere (Corsi specificati nell’avviso)

Tirocini extracurriculari presso il Servizio Comunicazione ai sensi della DGR 576 del 2 agosto 2019

Pubblicato l’8 febbraio 2021

Scadenza: 8 marzo 2021

:: Elenco candidati idonei rettificato (file .pdf)

Tipo di Laurea (magistrale): Scienze dell’informazione, della Comunicazione e dell’Editoria, Economia e management (curriculum Economia e Gestione dei Servizi).

Obiettivi e contenuti

L’iniziativa intende favorire l’integrazione delle competenze maturate dai tirocinanti nei percorsi di studio universitario con un’esperienza che avrà ad oggetto lo svolgimento di progetti formativi legati all’applicazione di conoscenze e tecniche di comunicazione istituzionale, editoria e rapporto con i social media al contesto della Banca centrale italiana.

La denominazione e le caratteristiche dei progetti formativi sono definite di seguito (cfr. infra Proposte di tirocinio).

Numero di tirocini e sede di svolgimento

I 6 tirocini si svolgeranno presso il Servizio Comunicazione della Banca d’Italia, via Nazionale, 91 – Roma.

La Banca d’Italia si riserva di non assegnare i tirocini ove la procedura di selezione non consenta di individuare profili coerenti con le finalità dell’iniziativa e di interrompere anticipatamente gli stage per gravi e giustificati motivi quali, ad esempio, la mancata osservanza da parte degli interessati delle modalità di svolgimento degli stessi.

Durata e periodo di avvio

Le esperienze hanno la durata di 6 mesi e saranno avviate presumibilmente a partire dal mese di aprile 2021, compatibilmente con le indicazioni delle Autorità in materia di prevenzione epidemiologica. Al termine dei 6 mesi, il rapporto si interrompe e non dà adito a successiva assunzione.

Modalità di svolgimento

Il tirocinio potrà svolgersi in presenza, a distanza o in modalità mista compatibilmente con le indicazioni delle Autorità per minimizzare il rischio epidemiologico

Le attività di tirocinio saranno svolte tutti i giorni feriali, dal lunedì al venerdì, secondo un’articolazione oraria che sarà concordata con i rispettivi tutor aziendali e che comporterà un impegno giornaliero non inferiore alle sei ore.

Agevolazioni

Ai tirocinanti sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione pari a € 1.000 (mille) lordi mensili, previa verifica del rispetto degli obblighi di assiduità e riservatezza; nei giorni di frequenza in presenza, i tirocinanti potranno fruire gratuitamente del servizio di ristorazione nei modi e nelle forme previsti per il personale dell’Istituto.

L’indennità è incompatibile con qualsiasi altro compenso – da attività lavorativa o assimilata –   eventualmente percepito dai tirocinanti, anche sotto forma di borse di studio/di ricerca o assegni di dottorato. I candidati assegnatari dei tirocini, pertanto, saranno invitati a rinunciare a tali compensi per il periodo coperto dall’indennità corrisposta dalla Banca.

Requisiti

I requisiti per la partecipazione alla selezione sono i seguenti:

  1. possesso di laurea magistrale/specialistica nelle discipline indicate nelle Proposte di tirocinio, conseguita presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata con punteggio pari ad almeno 105/110;
  2. età inferiore a 28 anni alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature.

Termine per la presentazione delle candidature e documentazione richiesta

Le candidature dovranno essere inviate in un unico file formato pdf all’indirizzo email cv@placement.uniroma2.it dall’8 febbraio all’8 marzo 2021, provviste di:

  1. domanda di ammissione alla selezione e dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (cfr. allegato);
  2. elenco degli esami sostenuti e relativa votazione;
  3. abstract della tesi di laurea di non più di 350 parole;
  4. curriculum vitae con indicazione del livello di conoscenza della lingua inglese e dei principali pacchetti informatici;
  5. copia di un documento di identità in corso di validità.

La documentazione di cui sopra dovrà pervenire in un unico file in formato .pdf.

La Banca d’Italia si riserva di verificare l’effettivo possesso da parte dei candidati dei requisiti e dei titoli dichiarati e di disporre l’esclusione dalla selezione o l’interruzione dello stage nei confronti dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti o titoli.

I tirocini saranno attivati nel rispetto del Regolamento di Ateneo in materia di tirocini extracurriculari in vigore alla data di attivazione degli stessi

Ai sensi dell’art. 5, comma 8 della DGR 576/19, non sono attivabili tirocini in favore di professionisti abilitati o qualificati all’esercizio di professioni regolamentate per attività tipiche ovvero riservate alla professione.

Selezione delle candidature

L’Università degli studi di Roma Tor Vergata acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati; alla scadenza dell’avviso, provvederà alla verifica del possesso dei requisiti di partecipazione sopra descritti da parte dei candidati.

L’Università Tor Vergata provvederà quindi ad ordinare i nominativi dei candidati per voto di laurea decrescente, a parità di quest’ultimo, per data di laurea (dalla più recente alla meno recente) e, in caso di ulteriore parità, per minore età anagrafica.

A seguito di tale preselezione, l’Università Tor Vergata trasmetterà alla Banca d’Italia n. 4 candidature per ciascuna proposta di tirocinio.

Ove l’Università trasmetta un numero superiore di candidature, la Banca d’Italia ammetterà al colloquio solo i primi quattro candidati per ciascuna proposta di tirocinio sulla base dei criteri di ordinamento sopra indicati.

I candidati preselezionati dall’Università che avranno superato l’esame cartolare da parte di una Commissione nominata dalla Banca potranno essere invitati a sostenere un colloquio con la stessa Commissione; il colloquio sarà diretto ad accertare il livello delle competenze necessarie allo svolgimento dello stage e la motivazione allo svolgimento dell’esperienza. La Commissione valuterà, nell’ordine, i seguenti elementi:

  1. l’andamento del colloquio;
  2. l’attinenza dell’argomento della tesi di laurea e del percorso universitario svolto con gli obiettivi del progetto formativo proposto;
  3. le eventuali pubblicazioni (es. tesine, articoli) coerenti con gli obiettivi del tirocinio;
  4. il possesso di conoscenze o competenze acquisite in esami specifici o in altri esami del piano di studi, coerenti con gli obiettivi del tirocinio.

In esito ai colloqui, la Commissione individuerà i candidati ai quali assegnare i tirocini e definirà un elenco di idonei in ordine di merito – redatto sulla base dei criteri di selezione e dei titoli posseduti – dal quale attingere in caso di rinuncia da parte degli assegnatari, al massimo entro un anno dalla definizione dell’elenco stesso.

I colloqui si terranno presso il Servizio Comunicazione della Banca d’Italia, via Nazionale, 91 – Roma, oppure a distanza, con modalità telematiche.

Trattamento dei dati personali

Ai sensi della normativa europea e nazionale in materia di privacy, si informa che i dati forniti dai candidati sono trattati, anche in forma automatizzata, per le finalità di gestione della selezione. Per coloro che svolgeranno il tirocinio, il trattamento dei dati proseguirà per il periodo di svolgimento dello stesso, per le finalità inerenti alla gestione del rapporto.

Il conferimento dei dati richiesti è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione e di selezione. In caso di rifiuto a fornire i dati richiesti, la Banca d’Italia procede all’esclusione dalla selezione ovvero non dà avvio al tirocinio.

I dati forniti possono essere comunicati ad altre amministrazioni pubbliche a fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati o negli altri casi previsti da leggi e regolamenti.

Agli interessati competono il diritto di accesso ai dati personali e gli altri diritti riconosciuti dalla legge, tra i quali il diritto di ottenere la rettifica o l’integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco di quelli trattati in violazione di legge nonché il diritto di opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Tali diritti possono essere fatti valere nei confronti del Titolare del trattamento – Banca d’Italia, Servizio Organizzazione, via Nazionale n. 91 – Roma (e-mail: org.privacy@bancaditalia.it).

Il Responsabile della protezione dei dati per la Banca d’Italia può essere contattato presso via Nazionale n. 91 – Roma (e-mail: responsabile.protezione.dati@bancaditalia.it).

Per le violazioni della vigente disciplina in materia di privacy è possibile rivolgersi, in qualità di Autorità di controllo, al Garante per la protezione dei dati personali – Piazza Venezia, n. 11 – Roma.

PROPOSTE DI TIROCINIO

Progetto 1Progetto 2Progetto 3

NUOVI FORMAT EDITORIALI PER LA DIVULGAZIONE DI CONTENUTI ISTITUZIONALI E LA REALIZZAZIONE DI CAMPAGNE INFORMATIVE SUGLI ACCOUNT SOCIAL

L’attuale panorama socio-politico è caratterizzato, anche a livello internazionale, da aspettative elevate da parte dei cittadini, delle istituzioni e dei media nei confronti del ruolo e dell’azione delle banche centrali. La Banca d’Italia ha incrementato l’investimento in comunicazione per contribuire in modo più tempestivo ed efficace al dibattito pubblico, assicurando un’informazione ampia e strutturata su temi di particolare interesse – quali ad esempio la vigilanza e la tutela dei clienti – e accrescendo la visibilità della propria produzione scientifica e delle proprie posizioni.

In quest’ottica, il/la tirocinante contribuirà a ideare e realizzare format editoriali per la divulgazione di contenuti relativi ai compiti istituzionali della Banca d’Italia; parteciperà alla progettazione e al confezionamento di prodotti testuali e multimediali; collaborerà alla pianificazione e all’attuazione di iniziative e campagne di comunicazione digitali, social o ibride.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato, il lavoro sarà svolto in team sotto la guida di tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza degli strumenti e delle modalità di comunicazione dei contenuti relativi all’attività istituzionale della Banca d’Italia, anche attraverso gli account social;
  • capacità di impostare un piano editoriale e format funzionali al contesto comunicativo della Banca d’Italia;
  • approfondimento ed evoluzione nell’utilizzo di account social da parte di una banca centrale.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in Scienze dell’informazione, della Comunicazione e dell’Editoria; Economia e management (curriculum Economia e Gestione dei Servizi).

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza di linguaggi o programmi specifici per analizzare i social media e di tecniche per creare prodotti informativi;
  • conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a B.2

STRATEGIE E TECNICHE DI COMUNICAZIONE ORGANIZZATIVA E ISTITUZIONALE

Negli ultimi anni la Banca d’Italia ha intensificato la propria azione di comunicazione e outreach all’indirizzo di segmenti di pubblico specifici, nel presupposto che per raggiungere e coinvolgere in modo ottimale ciascun gruppo di destinatari sia necessario mettere in campo interventi e format mirati. Questo approccio investe tanto la comunicazione esterna, chiamata a bilanciare il rigore e l’autorevolezza tipici delle banche centrali con la velocità e l’accessibilità proprie della comunicazione contemporanea, quanto quella interna, sempre più finalizzata a favorire un dialogo intenso e fluido tra vertici, funzioni e dipendenti.

In quest’ottica, il/la tirocinante parteciperà alla stesura del piano strategico di comunicazione esterna e interna della Banca; contribuirà alla realizzazione di analisi di scenario, valutazioni di fattibilità e simulazioni; collaborerà alla progettazione di iniziative, all’identificazione di canali e strumenti, alla realizzazione di attività propedeutiche e di start-up.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato, il lavoro sarà svolto in team sotto la guida di tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza delle strategie e degli strumenti di comunicazione propri di una Banca centrale;
  • capacità di utilizzare metodi e tecniche di diagnosi di fenomeni e dinamiche comunicative tipiche del mondo delle banche centrali;
  • capacità di impostare un piano strategico di comunicazione, annuale e triennale, e di strutturare un’offerta editoriale interna ed esterna all’organizzazione;
  • approfondimento di strumenti innovativi nella comunicazione organizzativa e strategica.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in Scienze dell’informazione, della Comunicazione e dell’Editoria; Economia e management (curriculum Economia e Gestione dei Servizi).

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenza di metodi/tecniche di diagnosi di fenomeni e diagnosi comunicative in ambito organizzativo e istituzionale;
  • conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a B.2

ANALISI E MONITORAGGIO DEI MASS MEDIA PER LA COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE

L’efficacia della comunicazione di una banca centrale si fonda oggi non solo su autorevolezza, affidabilità e tempestività dei contributi pubblicati, ma anche sulla capacità di identificare ambiti e tematiche di particolare interesse sia per un pubblico di esperti e policy maker, sia per la più ampia platea dei non specialisti. In quest’ottica, la capacità di monitorare e analizzare le informazioni che circolano sui mass media e quelle veicolate nelle conversazioni social è cruciale: consente infatti di intercettare in tempo reale opportunità, fabbisogni e lacune, tarando di conseguenza la comunicazione sulle effettive esigenze dei destinatari.

In questo ambito, il/la tirocinante parteciperà alle attività di monitoraggio dei mass media e dei social media sui temi di interesse della Banca; collaborerà alla realizzazione di rassegne a uso interno; contribuirà allo sviluppo di nuovi strumenti e formati per l’analisi e l’interpretazione dei risultati del monitoraggio.

Il tirocinio sarà collocato nell’ambito di un progetto aziendale strutturato, il lavoro sarà svolto in team sotto la guida di tutor della Banca d’Italia.

Competenze acquisite al termine del tirocinio:

  • conoscenza delle strategie di comunicazione efficace di una Banca centrale;
  • capacità di analisi delle notizie veicolate dai mass media nelle materie di interesse della Banca, e diagnosi delle dinamiche comunicative proprie dei differenti mass media;
  • approfondimento di strumenti e tecniche di monitoraggio dei temi rilevanti per una banca centrale, trattati dai mass media;
  • capacità di realizzare rassegne e report informativi su temi di rilievo.

Requisiti richiesti (oltre a quelli già specificati):

  • laurea magistrale/specialistica in Scienze dell’informazione, della Comunicazione e dell’Editoria; Economia e management (curriculum Economia e Gestione dei Servizi).

Competenze richieste (titolo preferenziale):

  • conoscenze di strumenti di monitoraggio delle notizie sui mass media e di produzione di rassegne e report per la distribuzione di notizie;
  • conoscenza della lingua inglese di livello almeno pari a B.2
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •