• Banca d’Italia (Servizio Banconote) – Laureati magistrali o a ciclo unico in Economia, Giurisprudenza, Ingegneria, Scienze (Corsi specificati nell’avviso)

7 Tirocini Formativi e di Orientamento presso il Servizio Banconote in convenzione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Pubblicato il 12 febbraio 2018

Scadenza: 2 marzo 2018

Corsi di Laurea ammessi (magistrale o ciclo unico): Chimica, Economics, Giurisprudenza, Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, Ingegneria dell’Automazione, Ingegneria Elettronica, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Informatica, Ingegneria Meccanica, Scienza e Tecnologia dei Materiali

Obiettivi e contenuti

L’iniziativa intende favorire l’integrazione delle competenze maturate dai tirocinanti nei percorsi di studio universitario con una concreta esperienza presso il Servizio Banconote della Banca d’Italia, struttura caratterizzata da una spiccata specificità industriale e da un’elevata complessità di funzioni e organizzazione, con una forte proiezione internazionale.

I tirocinanti saranno coinvolti in una o più delle attività di seguito riportate svolte dalla Divisione presso la quale si svolgerà il tirocinio:

  • Divisione Pianificazione e controllo: collaborazione nelle attività di programmazione e controllo del Servizio (piano di produzione, piano operativo, budget); collaborazione nel monitoraggio delle attività di produzione, degli impegni di spesa, dell’evoluzione degli organici, dell’andamento delle prestazioni lavorative del personale; partecipazione alle attività di contabilità industriale del Servizio e analisi dei profili di costo.
  • Divisione Qualità, Ambiente, Sicurezza: collaborazione nelle attività finalizzate all’analisi della normativa esterna e della sua evoluzione in materia di prevenzione dei rischi di natura ambientale e di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro anche al fine di verificare la corretta applicazione della stessa per il monitoraggio del rischio di non conformità; collaborazione nelle attività di monitoraggio delle procedure di gestione del sistema integrato per la qualità dei processi produttivi, la tutela dell’ambiente e la sicurezza sul lavoro; collaborazione nella gestione degli adempimenti connessi all’applicazione della normativa vigente in materia di qualità, ambiente e salute e sicurezza sul lavoro.
  • Divisione Logistica: collaborazione nella realizzazione di uno studio finalizzato alla ottimizzazione del processo industriale di produzione e recupero del liquido di pulitura per stampa calcografica per la riduzione dell’impatto ambientale e riprogettazione logistica della gestione dei prodotti chimici legati al processo in parola.
  • Divisione Stampa: applicazione delle metodiche di ottimizzazione dei processi di produzione, con particolare riferimento alla riduzione degli sprechi e all’applicazione dei criteri “5 S”. Completamento mappatura informatica degli impianti asserviti alla produzione delle banconote, basato su piattaforma SAP, e di creazione dei piani di manutenzione degli impianti medesimi. Collaborazione nell’analisi e realizzazione di uno studio di fattibilità per il revamping o la sostituzione di elementi impiantistici legati al trattamento dei reflui industriali, alla razionalizzazione del parco ricambi e alla riduzione dei consumi energetici.
  • Divisione Ricerca e sviluppo: collaborazione nelle attività di controllo qualità delle materie prime, dei semilavorati, del prodotto finito mediante misure ottiche, magnetiche, viscosimetriche, meccaniche, chimiche; collaborazione nelle prove di resistenza chimico-fisiche su materiali e prodotti finiti; collaborazione nelle attività di controllo dei processi elettrochimici e dei reflui industriali mediante tecniche analitiche e spettroscopiche (titolazioni, UV-VIS, spettroscopia di assorbimento atomico, spettrometria di emissione al plasma, etc..); partecipazione alle attività di controllo qualità e di ricerca e sviluppo su rivestimenti, materiali metallici e polimerici finalizzate allo studio delle proprietà chimico-fisiche, meccaniche e tribologiche anche mediante l’utilizzo di tecniche di microscopia, di analisi superficiale e strumenti per prove di trazione.
    Per l’esecuzione di alcune attività presso la Divisione Ricerca e sviluppo potrebbe rendersi necessario il giudizio di idoneità da parte del Medico competente della Banca d’Italia e pertanto i tirocinanti potrebbero essere sottoposti alle visite e agli esami previsti dal protocollo di sorveglianza sanitaria.

Numero di tirocini e sede di svolgimento

I 7 tirocini si svolgeranno a Roma, nella sede del Servizio Banconote della Banca d’Italia, in via Tuscolana 417.

La Banca d’Italia si riserva la facoltà di non assegnare i tirocini ove la procedura di selezione non consenta di individuare profili coerenti con le finalità dell’iniziativa e di interrompere anticipatamente i tirocini per gravi e giustificati motivi quali, ad esempio, la mancata osservanza da parte dell’interessato delle modalità di svolgimento dello stage.

Durata e periodo di avvio

Le esperienze avranno la durata di 6 mesi e saranno avviate orientativamente entro il mese di aprile 2018.

Modalità di svolgimento

Le attività di tirocinio saranno svolte tutti i giorni feriali, di norma dal lunedì al venerdì, secondo un’articolazione oraria che sarà concordata con i rispettivi tutor aziendali, e comporteranno un impegno settimanale non inferiore alle 30 ore.

Agevolazioni

Ai tirocinanti sarà riconosciuta un’indennità di partecipazione pari a 1.000 (mille) euro lordi mensili, previa verifica del rispetto degli obblighi di assiduità e riservatezza; nei giorni di frequenza, i tirocinanti potranno fruire gratuitamente del servizio di ristorazione nei modi e nelle forme previsti per il personale dell’Istituto.

L’indennità è incompatibile con altri compensi eventualmente percepiti dai tirocinanti, anche sotto forma di borse di studio o assegni di dottorato. I candidati assegnatari dei tirocini, pertanto, saranno invitati a rinunciare a tali compensi per il periodo coperto dall’indennità corrisposta dalla Banca.

Requisiti

I requisiti per la partecipazione alla selezione sono i seguenti:

  1. possesso di laurea magistrale/specialistica, conseguita presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata con punteggio pari ad almeno 105/110 (o votazione equivalente) nelle discipline indicate in ciascuna proposta di tirocinio o altro diploma equiparato al suddetto titolo ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009;
  2. età non superiore a 28 anni alla scadenza del termine per la presentazione delle candidature.

Termine per la presentazione delle candidature e documentazione richiesta

Le candidature dovranno essere trasmesse all’Ufficio Placement dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” all’indirizzo e-mail cv@placement.uniroma2.it a partire dal giorno 12 febbraio ed entro la data del 2 marzo 2018 con oggetto della mail relativo alla divisione per la quale si concorre e cioè:

  • oggetto mail“Divisione Pianificazione e controllo” (neo-laureati in Economics o Ingegneria gestionale)
  • oggetto mail“Divisione Qualità, Ambiente, Sicurezza” (neo-laureati in Giurisprudenza o Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio)
  • oggetto mail“Divisione Logistica” (neo-laureati in Chimica)
  • oggetto mail “Divisione Stampa” (neo-laureati in Ingegneria Meccanica, Ingegneria Informatica, Ingegneria Elettronica o Ingegneria dell’Automazione)
  • oggetto mail“Divisione Ricerca e Sviluppo” (neo-laureati in Chimica o Scienza e Tecnologia dei Materiali)

Le candidature dovranno essere provviste di:

  • domanda di ammissione alla selezione con elenco degli esami sostenuti e relativa votazione e dichiarazione sottoscritta ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 (cfr. allegato in pdf);
  • curriculum vitae con indicazione del livello di conoscenza della lingua inglese e dei principali pacchetti informatici;
  • un abstract della tesi di laurea di non più di 350 parole;
  • copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La documentazione di cui sopra dovrà pervenire in un unico file in formato .pdf.

La Banca d’Italia si riserva di verificare l’effettivo possesso da parte dei candidati dei requisiti e dei titoli dichiarati e di disporre l’esclusione dalla selezione o l’interruzione dello stage nei confronti dei soggetti che risultino sprovvisti di uno o più requisiti o titoli.

Selezione delle candidature

L’Università acquisirà le candidature esclusivamente dai propri laureati; alla scadenza dell’avviso, l’Università individuerà fra le candidature pervenute quelle da inoltrare alla Banca d’Italia attraverso la verifica del possesso dei requisiti di partecipazione sopra descritti; l’Università provvederà quindi ad ordinare i nominativi dei candidati per voto di laurea, a parità di quest’ultimo, per data di laurea (dalla più recente alla meno recente) e, in caso di ulteriore parità, per minore età anagrafica.

A seguito di tale selezione, l’Università trasmetterà alla Banca d’Italia n. 4 candidature per la Laurea in Economics e n. 4 candidature per la laurea in Ingegneria gestionale (profilo Pianificazione e controllo), n. 4 candidature per la Laurea in Giurisprudenza e n. 4 candidature per la Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio (profilo Qualità, Ambiente, Sicurezza), e n. 6 candidature per la laurea in Chimica (profilo Logistica), n. 5 candidature per le Lauree in Ingegneria Meccanica, Ingegneria Informatica, Ingegneria Elettronica o Ingegneria dell’Automazione (profilo Stampa) e n. 8 candidature per le Lauree in Chimica o Scienza e Tecnologia dei Materiali (profilo Ricerca e sviluppo).

Se l’Università segnalerà candidature in numero superiore a quello richiesto, la Banca d’Italia si riserva la facoltà di redigere un elenco dei candidati dell’Ateneo, sulla base dei criteri indicati, in esito al quale individuerà i candidati da ammettere alla seconda fase della selezione.

Questi ultimi potranno essere invitati a sostenere un colloquio con una Commissione nominata dalla Banca; il colloquio verterà sulle competenze necessarie allo svolgimento dello stage e sulle motivazioni alla partecipazione. Nel corso del colloquio la Commissione apprezzerà nell’ordine anche i seguenti elementi:

  • l’andamento del colloquio stesso;
  • l’attinenza dell’argomento della tesi di laurea e del percorso universitario svolto con gli obiettivi del tirocinio e il settore di attività presso cui il tirocinio avrà luogo;
  • gli eventuali progetti e/o le pubblicazioni (paper, tesine, articoli) su argomenti inerenti gli obiettivi del tirocinio e il settore di attività presso cui il tirocinio avrà luogo;
  • eventuali ulteriori esperienze professionali e/o di studio attinenti l’argomento del tirocinio.

In esito ai colloqui, la Commissione individuerà i candidati ai quali assegnare i tirocini e definirà un elenco di idonei in ordine di preferenza – redatto sulla base dei criteri di selezione e dei titoli posseduti – al quale attingere in caso di rinuncia da parte degli assegnatari o per avviare ulteriori stage della specie. I colloqui si terranno presso il Servizio Banconote della Banca d’Italia, via Tuscolana n. 417.

Trattamento dei dati personali

Ai sensi dell’art. 13 del D.lgs. 196/2003, in materia di protezione dei dati personali, si informa che i dati forniti dai candidati sono raccolti presso la Banca d’Italia, per le finalità di gestione della selezione e sono trattati anche in forma automatizzata.

Le informazioni fornite possono essere comunicate unicamente ad altre amministrazioni pubbliche a fini di verifica di quanto dichiarato dai candidati ovvero negli altri casi previsti da leggi e regolamenti.

Agli interessati competono i diritti di cui all’art. 7 del citato D.lgs., tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che li riguardano nonché alcuni diritti connessi tra cui quello di rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

Tali diritti potranno essere fatti valere nei confronti della Banca d’Italia, Servizio Organizzazione, via Nazionale n. 91 – Roma, titolare del trattamento. Il responsabile del trattamento è il Titolare pro tempore del Servizio Risorse umane della Banca d’Italia.

Oltre al responsabile del trattamento potranno venire a conoscenza dei dati, in qualità di incaricati del trattamento, gli incaricati della selezione.

Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •